myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

Il Gup del Tribunale di Larino ha accolto la richiesta di rito abbreviato presentata dai difensori di 3 dei 5 farmacisti di Termoli nel corso dell’udienza preliminare svoltasi oggi ed ha fissato il processo per il prossimo primo luglio. I titolari di alcune farmacie della città adriatica furono denunciati dai Nas lo

scorso agosto 2008 nel corso di controlli a seguito della richiesta di pagamento di prodotti che avrebbero dovuto essere gratuita. L’accusa a loro carico è di concussione ai danni di privati e truffa ai danni della Regione Molise.

I farmacisti, difesi dal penalista Antonio De Michele e dall’avvocato Rossella Cannarsa, dal canto loro chiedono al servizio sanitario regionale l’aggiornamento dei listini prezzo di alcuni prodotti per malati gravi come sacche e protesi. Questi prodotti sono assicurati gratuitamente ai pazienti ed i farmacisti sono rimborsati dal servizio sanitario nazionale.

Secondo i professionisti i costi di acquisto di tali prodotti sono ben superiori al rimborso dell’Asrem a causa del mancato aggiornamento dei listini prezzi in possesso dell’azienda sanitaria da circa 10 anni per cui quotidianamente i professionisti del posto avrebbero una perdita finanziaria. La categoria chiede, di conseguenza, l’aggiornamento dei prezziari in modo da evitare le perdite ed una maggiore celerità nei rimborsi da parte dell’Asrem che solitamente ha dei ritardi anche di anni nel versamento. Alcuni professionisti sono stati denunciati dai Nas in quanto prima di cedere il prodotto ai clienti chiedevano agli stessi di ottenere l’aggiornamento del prezzo dall’Asrem o la differenza in danaro.

Articolo precedenteConvocato Consiglio comunale straordinario sulla differenziata. In aula il 23 marzo
Articolo successivoParcheggi lungomare nord Termoli: D’Andrea della Fiba Confesercenti soddisfatto per rapida decisione di vice Sindaco