Il programma del primo Festival Res.e.t.

SAN GIACOMO – Venerdì 18, sabato 19 e domenica 20 settembre si terrà a San Giacomo degli Schiavoni il primo Festival Res.e.T. (Resistenze e Territori): una cornice di iniziative che ha l’obiettivo di aprire uno spazio di connessione tra diverse esperienze di resistenza e tutela dei territori che abitiamo.

Il festival vuole essere un primo esperimento per ragionare insieme sullo stato dei nostri paesi del Molise, sulle loro problematiche e sulle loro risorse. A partire da un confronto con chi, in altri territori, vive gli stessi nostri problemi (mancanza di lavoro, smantellamento dei servizi pubblici, emigrazione, grandi opere devastanti per l’ecosistema) e si attiva per immaginare un diverso modello di sviluppo, vorremmo dare un segnale che, se si lavora in spirito cooperativo, è possibile invertire la rotta. Non tornare alla normalità, che era il problema anche prima del Covid, e avere cura degli altri e dei luoghi che abitiamo, così fragili e così ricchi nello stesso tempo.

Il progetto è ideato da un gruppo di persone già da tempo attive nella lotta alle grandi opere (gasdotti, trivelle, etc) e nella realizzazione di progetti sociali e culturali nel territorio bassomolisano e non solo. Il Festival è promosso dall’Associazione San Giacomo UnicaMente e dal Comitato I Discoli del Sinarca con la partecipazione del Bobby’s Live Bar; tutti gli eventi sono patrocinati dal Comune di San Giacomo degli Schiavoni.

Si parte venerdì 18 alle ore 18.00 con l’inaugurazione della mostra fotografica E’ Bbelle!, dell’artista termolese Marzia Lamelza (presso i locali dell’Associazione UnicaMente, zona campo sportivo), dodici illustrazioni tratte da un calendario che ripercorre alcune delle più suggestive tradizioni molisane, un viaggio tra simboli e storia guidato dalla creatività dell’autrice.

Sempre venerdì 18 alle 18.30 presso il parco comunale ha inizio la presentazione del libro di Savino Monterisi Cronache della Restanza alla presenza dell’autore. Quest’ultimo, originario della Valle Peligna in provincia dell’Aquila, racconta i suoi ultimi quattro anni vissuti da “ritornante”, le esperienze e le riflessioni di chi dopo anni passati a vivere e a studiare nella città ha deciso di tornare e investire nel proprio territorio, con tutte le difficoltà e le aspirazioni annesse.

Sabato 19 settembre alle 21.00 (sempre nell’area del parco comunale) ci sarà la presentazione e la proiezione del documentario Le terre di tutti, un viaggio tra le proprietà collettive note come “comunanze agrarie”, istituzioni che per secoli hanno costituito un argine contro la povertà e la fame nelle aree interne e montane, e che oggi rappresentano un’opportunità e una sfida per la conservazione del territorio per le generazioni future. A discuterne con noi saranno presenti il regista Ferdinando Amato e Marco Fars delle Brigate di Solidarietà Attiva.

Domenica 20 settembre si terrà invece una passeggiata conviviale alla scoperta del paese e del bosco: l’appuntamento è alle ore 10.00 in piazza Roma, all’ingresso di San Giacomo degli Schiavoni. Sarà un momento per immergerci nelle bellezze di San Giacomo tra storia e natura. È previsto il pranzo al sacco. 

Tutti gli eventi sono gratuiti e verranno realizzati nel rispetto delle norme anti-Covid, perché è fondamentale ricominciare a stare insieme avendo cura gli uni degli altri.

L’auspicio è che questa prima uscita pubblica possa essere occasione per toccare con mano (e con piede) e riscoprire le nostre terre bellissime spesso minacciate da chi vuol fare solo profitti senza pensare alle generazioni attuali e future. Un’occasione per ideare insieme nuovi incontri e nuove tappe di questo percorso.

Res.e.T è fare e riflettere, riflettere facendo, è camminare insieme, e riflettere camminando. Non vogliamo tornare alla normalità, perché la normalità era il problema. Vogliamo resettare.

Contatti: resistenzeeterritori@gmail.com

Facebook: https://www.facebook.com/resetmolise 

Link all’evento: https://www.facebook.com/events/769183613914049