La Ss650 Trignina

TERMOLI – “La soluzione ai problemi per la strada Trignina che rappresenta la principale arteria dell’asse Tirreno- Adriatico, è il raddoppio“. Lo sollecita Antonio Turdò dell’associazione Pro-Trignina a due giorni dall’ennesimo fatto di sangue accaduto sull’arteria veloce che collega Isernia, provincia dell’alto Molise, a San Salvo. È dello scorso 11 novembre l’investimento mortale di una donna.

Realizzando la variante della SS 650 – aggiunge Turdò -, come noi andiamo dicendo da anni ed informare per chiedere alla politica di muoversi a decidere. Molti si ricordano della Trignina solo nel periodo elettorale, poi ci abbandonano per anni“.