CAMPOBASSO – Nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione del fenomeno della violenza domestica di genere, la Stazione Carabinieri di Campobasso, al termine dell’attività investigativa svolta, ha deferito all’autorità giudiziaria un cinquantenne del posto.

Quest’ultimo, a seguito di una discussione insorta con i suoi familiari per la  riscossione della pensione della suocera, si presentava a casa della cognata e, vedendosi negato l’accesso, preso dall’ira, dava in escandescenza, perdendo il controllo e rompendo il vetro di una  finestra esterna con l’intento di penetrare con la forza nell’abitazione ed usare violenza.

L’energumeno, violato il domicilio, gridando, aggrediva verbalmente i presenti minacciandoli di morte. Le strazianti grida provenienti dall’abitazione allertavano una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Campobasso che con il loro tempestivo intervento evitavano l’aggressione fisica dei presenti, placando il soggetto e deferendolo in stato di libertà con l’accusa di violenza privata, minaccia, percosse e violazione di domicilio.