myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

CAMPOBASSO _ Dissesto idrogeologico – strada Provinciale n°149 “Maitine” di collegamento tra i comuni di Monacilioni e Sant’Elia a Pianisi. Facendo seguito alle segnalazioni degli organi di informazione, per la chiusura al transito della S.P. n.149 “Maitine”, questa Provincia ritiene opportuno rappresentare la corretta informazione dei fatti e delle motivazioni che hanno indotto a disporre temporaneamente la interdizione al traffico veicolare sull’arteria in questione, così come di seguito descritti:
1. nel febbraio 2008, questo Ufficio Tecnico, trasmetteva agli Enti preposti , una segnalazione nella quale si paventava la possibilità, pur avendo la Provincia assicurato condizioni minime di transitabilità con interventi localizzati alla rimozione di terreno sulla sede carrabile, che l’evoluzione dei fenomeni franosi in atto aggravato da copiose precipitazioni determinassero la chiusura al traffico della strada di che trattasi, sollecitando nel contempo la necessità di eseguire opportuni sopralluoghi finalizzati all’adozione di provvedimenti e misure atti a scongiurare le chiusura al traffico dell’arteria con conseguenti gravi danni e disagi per gli utenti;

2. a seguito di quanto sopra, la Regione Molise, Direzione Generale IV, delle Politiche del Territorio, dei Trasporti e della Casa, Servizio Geologico Regionale, trasmetteva una relazione tecnica redatta sulla scorta di sopralluogo congiunto effettuato da tecnici della Regione Molise, Servizio Geologico, Protezione Civile e Difesa del Suolo, in merito al dissesto inerente la strada in oggetto indicata, nella quale si individuavano gli interventi prioritari da attuarsi, riservandosi di valutare successivamente la necessità di eseguire attività più articolate in relazione allo stato di stabilità dei terreni; 3. con Ordinanza Presidenziale n°51 del 17/03/2008, il tratto di strada in questione, è stato chiuso al traffico a seguito della completa ostruzione della sede carrabile. Con successivo intervento di rimozione del terreno la strada è stata riaperta alla utenza veicolare seppure con limitazioni;
4. in data 17/04/2008, veniva reiterato l’invito ai competenti Uffici della Regione Molise, Assessorato ai LL.PP., Assessorato alla Protezione Civile, Servizio Difesa del Suolo e al Servizio Geologico Regionale, affinché adottassero provvedimenti immediati atti a scongiurare la chiusura al traffico dell’arteria. con gravi danni e disagi per gli utenti; 5. recentemente, l’evoluzione dei movimenti franosi è stata accentuata dalle copiose precipitazioni meteoriche, tale situazione ha causato ulteriori colate di terreno dal versante di monte, determinando condizioni di pericolo per la circolazione stradale e la pubblica incolumità; 6. ad oggi, questa Provincia, ha assicurato condizioni seppure precarie di transitabilità, rimuovendo di volta in volta il terreno franato. Tuttavia, nonostante gli sforzi profusi per garantire i collegamenti, l’evoluzione del fenomeno franoso in atto, ha imposto chiusura al traffico della strada;

7. i frequenti interventi che sono stati compiuti, sono motivati dall’importanza dell’arteria, che riveste collegamento primario per alcuni comuni dell’Area del Fortore;
8. sulla base delle valutazioni sopra rappresentate, è stato necessario per la salvaguardia della pubblica incolumità e degli utenti della strada disporre la interdizione della circolazione in entrambi i sensi di marcia del tratto viario in questione per un periodo di 10gg.
9. per la risoluzione, seppure provvisoria, di tale criticità, sono stati previsti interventi che consistono precipuamente nella rimozione del terreno riversatosi sulla sede carrabile, che si presentava intriso di acqua, tale situazione rendeva di fatto difficoltoso e rischioso per le maestranze, l’utilizzo dei mezzi d’opera, pertanto, è stato necessario disporre la chiusura temporanea della strada di che trattasi, in attesa che un miglioramento delle condizioni atmosferiche consentisse l’esecuzione in sicurezza di tali lavori e la conseguente riapertura al traffico del tratto viario;
10. alla scadenza del suddetto provvedimento avvenuta in data 12/03/2009, non essendo cessate tali condizioni ostative alla esecuzione dei lavori di rimozione del terreno franato, è stata prorogata la chiusura della strada per un ulteriore periodo di 10 giorni, fino alla data 22/03/2009. Nella consapevolezza che tale chiusura, stia arrecando sensibili disagi agli utenti ed alla popolazione locale, questo Ufficio Tecnico prevede di eseguire entro il 21/03/2009, compatibilmente con il perdurare delle attuali, migliorate, condizioni atmosferiche, un intervento di sgombero del materiale franato dalla carreggiata, con conseguente riapertura al traffico della strada. Si ribadisce che i lavori che questo Ente si accinge ad eseguire, rivestono carattere di provvisorietà, poiché la risoluzione definitiva delle problematiche rappresentate riguardanti l’intero tratto viario, sono di competenza della Regione Molise ed ammontano ad € 1.900.000,00.

Quindi, al fine di scongiurare il ripetersi di tale chiusura, si rinnova l’invito agli Enti competenti, ad attivare sollecitamente le procedure necessarie finalizzate a reperire i finanziamenti occorrenti per l’esecuzione degli interventi urgenti ed indifferibili da eseguire sulla strada in oggetto.

                                                                                                                L’Ufficio Tecnico Provincia di Campobasso

Articolo precedenteTrofeo nazionale di Karate ad Isernia: domani conferenza di presentazione. Le gare il 22 marzo
Articolo successivoMercato coperto interdetto dal Comune di Termoli. Stanziati 14.700 euro per lavori urgenti