L’episodio è accaduto questa mattina in un seggio di via Stati Uniti

TERMOLI _ Scatta una foto all’interno di un seggio alla scheda elettorale ma viene scoperto e denunciato dalla Polizia di Stato. L’episodio è accaduto questa mattina in uno dei seggi della perifieria di Termoli. Secondo testimonianze raccolte, si tratta di una sezione di Via Stati Uniti. Protagonista dell’episodio, un termolese di circa quarant’anni. L’uomo, pensando di farla franca, dopo aver segnato la scheda elettorale con le sue preferenze, ha tirato fuori il cellulare che aveva nascosto in una tasca della giacca e lo ha utilizzato per scattare una foto.

Il rumore dello scatto, però, si è sentito nitidamente all’interno del seggio ed ha destato l’attenzione del Presidente il quale ha lanciato l’allarme. Con gli agenti di Polizia al fianco ha fermato il termolese al momento della consegna della scheda e gli ha chiesto di consegnare il telefonino dove è stata trovata la fotografia appena scattata.

A questo punto l’uomo è stato condotto negli uffici del Commissariato di Termoli ed è stato denunciato a piede libero.