termolidecideTERMOLI – La realizzazione del tunnel di raccordo tra il porto di Termoli ed il lungomare nord divide la popolazione. Sulla problematica si è costituito un comitato promotore “Termoli decide” per l’indizione di un referendum consultivo sull’opera. Il gruppo, in conferenza stampa, ha presentato l’iniziativa che mira a interrogare la cittadinanza sulla realizzazione o meno dell’imponente opera per la cui costruzione sono necessari grossi fondi ma anche scavi sotto il centro storico di Termoli. Il comitato per la costituzione ha presentato oltre 100 firme.

 
Abbiamo avviato tutto l’iter per indire il referendum ed una proposta di deliberazione dove si chiede al Comune di ritirare la prima delibera inerente la realizzazione dell’opera – ha dichiarato Valerio Fontana, referente del Comitato Termoli Decide – e, chiede, di rinunciare al tunnel.

L’iter è un po complesso, bisogna indire una commissione referendaria che il Comune avrebbe dovuto già costituire e poi bisogna raccogliere 2.800 firme in 30 giorni per poter indire il referendum. La consultazione si deve svolgere nel semestre successivo. Siamo pronti a questa sfida”.