ROMA – Rifiutiamoci di guardare dall’altra parte. Le donne devono far sentire la loro voce in Italia e nel mondo contro ogni forma di violenza contro di esse che resta una delle forme più gravi di violazione dei diritti umani a livello mondiale.”. Lo ha detto il Sottosegretario di Stato, Sabrina De Camills, ricordando la ‘Giornata Mondiale Contro la Violenza sulle Donne’ che si celebra domani.

“Questa data troppo spesso, ci scivola addosso, passa inosservata perchè il nostro sistema di società non riesce ad acquisire e a metabolizzare che il maschio e la femmina hanno la stessa dignità di persone. La violenza di genere non è solo un fenomeno emergenziale ma un processo strutturale che ha radici profonde di tipo culturale”.

Spezziamo il silenzio e trasformiamo il dolore in energia positiva -ha concluso il Sottosegretario– insistere e continuare nella direzione intrapresa é nostro dovere per far emergere ancora di più la consapevolezza della gravità del fenomeno”.