myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

CAMPOBASSO_ L’Associazione dei Consumatori ADOC del Molise tutta e il suo Presidente Avv. Nicola Criscuoli esprimono grande soddisfazione per la decisione di anticipare la data di inizio dei saldi estivi 2011 a sabato 2 luglio e per aver ottenuto che tale data sia la stessa in tutta Italia. E’ infatti da considerare una vittoria il fatto che non diventi necessario per il cittadino Molisano spingersi oltre i confini Regionali alla ricerca del risparmio.

E, ad accrescere la soddisfazione dell’ADOC Molise e di tutti i consumatori, vi è l’ulteriore circostanza che, su richiesta delle associazioni dei consumatori, si è deciso di anticipare la data di inizio dei saldi estivi, per incentivare maggiormente il consumatore all’acquisto di prodotti che potrà utilizzare immediatamente, senza dover attendere l’arrivo della prossima”bella stagione”.

Come sempre, l’ADOC Regionale Molise approfitta dell’occasione dei saldi per ricordare ai consumatori semplici regole ed accortezze da adottare al fine di evitare truffe, bidoni e brutte sorprese da chi cerca di fare il furbo approfittando della maggiore affluenza dovuta alla “corsa al risparmio” nel proprio negozio.

Ecco di seguito il “Decalogo del Risparmiatore:

  1. Conservate sempre lo scontrino. Non è vero che i capi in saldo non si possono sostituire, e ricordate che il Codice del Consumo prevede che la garanzia per vizi occulti e per assenza di qualità obbligatoriamente dovuta dal negoziante ha validità per due anni e deve essere fatta valere entro 60 giorni dal momento in cui ci si accorge del difetto del capo acquistato. A questo proposito attenzione agli scontrini di carta chimica, che sbiadiscono in poco tempo; è consigliabile fotocopiarli per poterli utilizzare in qualsiasi momento anche se è trascorso del tempo.
  2. Ricordate che nei negozi dove in vetrina è esposto l’adesivo del bancomat o della carta di credito, il negoziante è obbligato ad accettare tali modalità di pagamento anche per la merce in saldo, e non è dovuta dal consumatore nessuna percentuale di spesa aggiuntiva.
  3. Controllate sempre che sul cartellino del prezzo sia indicato sia il prezzo vecchio sia il nuovo prezzo scontato, nonché la percentuale di sconto applicata; se vi sembra di riscontrare anomalie non esitate a chiedere chiarimenti al negoziante.
  4. Preferite capi d’abbigliamento che abbiano le due etichette, quella dove è indicata la composizione e quella che contiene le indicazioni di manutenzione, così da evitare di danneggiare i capi attraverso comportamenti scorretti nella pulizia o stiratura.
  5. Ricordate che la possibilità di provare i capi è a discrezione del negoziante e non dovuta obbligatoriamente, per cui è consigliabile diffidare dei capi che possono essere solo guardati e preferire quelli che possono essere tranquillamente provati nei camerini.
  6. Fate attenzione che i prezzi praticati alla cassa al momento del pagamento corrispondano a quelli esposti sui cartellini, in caso vi accorgiate di eventuali differenze i prezzo non esitate a farlo notare al negoziante e,in caso si renda necessario, a coinvolgere la polizia municipale.
  7. Preferite effettuare i vostri acquisti nei negozi di fiducia, acquistando merce di cui conoscete già il prezzo e la qualità, in modo a essere in grado di valutare al meglio la convenienza dell’acquisto.
  8. Confrontate sempre i prezzi in più negozi, evitate di farvi subito affascinare dal cartello di sconto che trovate sulla prima vetrina che guardate, a volte qualche occhiata in più in giro può farvi risparmiare di più
  9. Fate attenzione ai pagamenti effettuati con le carte Revolving, perchè i tassi applicati potrebbero spiacevolmente sorprendervi.
  10. Cercate di entrare nei negozi con le idee già chiare sugli acquisti da fare; vi renderete meno influenzabili ed eviterete di spendere senza accorgervene molti soldi in più di quelli preventivati.

Infine, l’ADOC Regionale Molise augura buoni “acquisti sicuri” a tutti.

 

Per qualunque domanda o chiarimento, l’ADOC Molise invita tutti i cittadini a recarsi presso una delle sedi dell’Associazione –  Campobasso alla  Via Conte Verde n. 3 (0874.418560) Termoli in Via S. Pertini n. 1 (0875.707103).

Articolo precedenteAppello ECODEM per riaggregare il centrosinistra in Molise
Articolo successivoISOLE TREMITI: il “concertino” di Lucio Dalla, cronaca di un flop annunciato