CAMPOBASSO – La telefonata giunta alla centrale operativa da parte del 118 parlava di una donna al decimo piano di un palazzo in pieno centro, con intenti suicidi. I militari, per ciò, hanno raggiunto immediatamente il grattacielo in Viale Elena e sono saliti all’ultimo piano dell’edificio. Subito dopo, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Campobasso l’hanno trovata seduta nei pressi della finestra del pianerottolo, proprio al decimo piano intenta a fumare l’ennesima sigaretta….forse “l’ultima”; e la donna che telefonicamente aveva annunciato il proprio suicidio, era proprio lì pronta a mettere in atto il disperato gesto.
I militari si sono avvicinati e si sono seduti accanto lei; con calma le hanno chiesto cosa non andasse ed i motivi che l’avevano portata a quella decisione. Lei, una 49enne, ha parlato di una discussione con i genitori a seguito della quale aveva deciso di farla finita. Con la calma dettata da anni di esperienza sul campo, il capopattuglia le si è avvicinata e le ha parlato come se lo facesse ad una persona cara, tanto da convincerla a contattare nuovamente i familiari con i quali chiarire subito le incomprensioni.

Conquistata la fiducia della donna, i Carabinieri intervenuti sono riusciti a farsi accompagnare fino al piano terra ove ad attenderla c’era il personale del 118 che le ha prestato i primi soccorsi e le prime cure, per poi trasportarla presso il Caldarelli per gli accertamenti sanitari del caso. Anche stavolta l’intervento tempestivo dei Carabinieri e la loro capacità di parlare al cuore della gente, ha evitato una tragedia familiare.

Articolo precedenteConcerto dei Tree Gees a Guglionesi
Articolo successivoSei arresti, 7 denunce e 110 interventi in 8 giorni su costa. Cc di Termoli al lavoro