I pneumatici sul tratturo
TERMOLI _ Il Regio tratturo L’Aquila-Foggia, chiamato anche Tratturo del Re o Tratturo Magno, ancora una volta è stato visitato dai “nuovi barbari”. Ridotto ormai ad un “cimitero” di oggetti di ogni genere, discariche abusive che non fanno certo bene alla salute umana e al territorio.

Oltre al materiale solito come ferro, legno, frigoriferi, televisori, vetro, stufe, lavabi e tanto materiale di risulta, nella nottata tra venerdi e sabato scorso, si sono aggiunti tantissimi pneumatici.

Gli scaricatori di pneumatici si sono rifatti vivi, dopo le centinaia di gomme scaricate a Guglionesi e Termoli, qualche altro delinquente, noi oseremo dire il “solito flagellatore” ha scaricato ancora il suo carico di pneumatici.

Ci chiediamo: è tanto difficile capire da chi provengano questi pneumatici? Ci vuole un mago? Non vengono abbandonati due o tre pneumatici ma decine e decine e nel caso di Termoli e Guglionesi centinaia. Eppure, dopo due giorni, dopo la bonifica, tutto torna alla normalità. Così sarà anche questa volta! Il Presidente Luigi Lucchese

Articolo precedenteNo al percolato fuori regione: Di Brino meno chiacchiere e più fatti
Articolo successivoConsiglio Comunale: Roberti sono e resto in maggioranza