GuidaUilmTERMOLI – Si è riunito nella tarda mattinata di  oggi il comitato esecutivo dello stabilimento di Termoli, con all’o.d.g. lavoratori somministrati. Dopo una lunga discussione è stato stabilito che dei quasi 500 lavoratori somministrati operanti attualmente nel plant, a partire dal 20 Agosto , verranno assunti in 322, di cui  135  stabilizzati con assunzione a tempo indeterminato e 187 a tempo determinato , 19 prorogati in somministrazione fino fine anno e purtroppo per i restanti 150 lavoratori in somministrazione, per ora, la loro missione lavorativa terminerà il 5 agosto.

Il motivo per cui i 150 colleghi non verranno prorogati , è che i volumi produttivi,  rispetto al picco avuto qualche mese fa, stanno avendo una contrazione a causa del già previsto calo del diesel di cui l’uscita definitiva di scena è prevista per la fine del 2021. Al fine di non disperdere le professionalità e le competenze acquisite dai lavoratori attualmente operanti tramite contratto di somministrazione di lavoro, è stato firmato un accordo di  bacino in cui saranno tenuti in considerazione in via prioritaria , per eventuali necessità future. 
Da parte nostra faremo tutto il possibile  affinché nei prossimi mesi anche costoro possano tornare al lavoro in Fca, non appena i volumi tornino a  riprendersi.

Quello accaduto oggi conferma alcune nostre valutazioni che stiamo denunciando da alcuni mesi e su cui chiediamo chiarimenti all’azienda , vale a dire che alcuni punti di forza del nostro stabilimento  (vedi motore Fire e vecchio cambio C520) si stanno indebolendo. Abbiamo chiesto di conoscere quanto prima attraverso la richiesta già fatta dalle segreterie nazionali ad Fca le missioni produttive del nostro plant. 

Crediamo che lo stabilimento Fca di Termoli debba continuare ad essere un polo di eccellenza e di riferimento  della meccanica all’interno del gruppo Fca. Il glorioso fire e il cambio C520 che per anni hanno motorizzato milioni di vetture del gruppo hanno bisogno di  sostituti che rilancino  lo stabilimento di Termoli in maniera forte.

La Segreteria Territoriale Uilm – Uil
Francesco Guida