TERMOLI _ L’ “Associazione Armatori Pesca del Molise” e l’ “O.P. San Basso” assolutamente contrarie alla decisione scaturita ieri, Lunedì 30 Agosto, di prolungare il “Fermo” 2010 sino al 05 Settembre.

L’Unità di crisi presieduta dal capo di gabinetto dott. Ambrosio, convocata dal Ministro su esplicita richiesta dell’Assessore alla Pesca della Regione Marche, di prolungare il Fermo di altri quindici giorni, considerato che non aveva ottenuto neanche l’approvazione di tutte le

 marinerie della stessa regione, ha deliberato di decidere, anche con il consenso di alcune Associazioni di categoria Nazionali, (astensione solo da parte di Federpesca) di prolungare appunto fino al giorno 5 Settembre, senza alcun tipo di retribuzione ne per i marittimi ne per le imprese.

Ancora una volta ci troviamo davanti a fatto compiuto, a delle decisioni assurde, prese senza tener conto assolutamente delle diversità dei fondali dell’Adriatico, e della possibilità di poter comunque preservare la risorsa senza dover bloccare l’attività. Oggi però, affrontiamo la questione con uno spirito diverso, visto che abbiamo appreso nella tarda serata di ieri, che il TAR del Lazio ha accolto il ricorso proposto dalle imprese che aderiscono all’associazione per il risarcimento dei danni determinati dal fermo delle attività di pesca dal 2005 a tutto il 2009. La vicenda giudiziaria, iniziata innanzi al TAR Molise per la sospensiva e proseguita davanti al TAR Lazio, si è conclusa con una clamorosa decisione che non solo ha dichiarato l’inefficacia dei decreti dispositivi del blocco per quegli anni, ma ha condannato il Ministero a risarcire alle imprese ricorrenti circa un milione di Euro.

Il giudizio è stato patrocinato dal Prof. Avv. Giovanni Di Giandomenico, coadiuvato dagli Avvocati Ettore A. Giacobone e Vincenzo Mastrangelo. Attendiamo ora di vedere in che modo il Ministero deciderà di impedire la ripresa dell’attività, considerato che qualsiasi provvedimento in tal senso, per essere efficace e quindi legittimo, ha bisogno della previa registrazione da parte della Corte dei Conti e della successiva pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Basso Cannarsa Associazioni Armatori Molise
Pierluigi De Palma Op San Basso