MunicipioFioriTERMOLI – Poteva il delegato alla cultura del sindaco di Termoli, Michele Macchiagodena, essere contrattualizzato ed inquadrato con retribuzione D1 da dirigente senza avere una laurea? Sembrerebbe di no.

È quanto accertato dalla Procura di Larino che ha chiesto il rinvio a giudizio del primo cittadino uscente Angelo Sbrocca, del segretario Vito Tenore e di un dirigente del Comune di Termoli.

Secondo gli inquirenti frentani: “è stato illegittimamente inquadrato nella categoria D, nel livello economico D1, in quanto in possesso del solo diploma di scuola superiore di secondo grado mentre per tale inquadramento è prevista la laurea specialistica/magistrale”. Tale situazione ha determinato un danno economico all’ente municipale.

La vicenda approderà davanti al Gup del Tribunale di Larino il prossimo mese di luglio.