CAMPOBASSO _ Inizio d’anno impegnativo per la Shobu kai karate club di Campobasso. Da giovedì 6 e fino a domenica 10 ottobre, a Gyor, in Ungheria, è in programma il campionato europeo Wukf (World union karate federation) juniores al quale la scuola diretta dal maestro Adelindo Di Donato parteciperà con gli atleti: Valentina Giamberardino, Luca Mancini e Alessandro Cerio. Un appuntamento importante che giunge dopo i Mondiali di giugno a Lignano Sabbiadoro nei quali si era distinta Giamberardino con un ottimo secondo posto. Della delegazione, in qualità di arbitri, faranno parte lo stesso maestro Di Donato e Enzo Minotti (cintura nera 2° dan). Intanto nella scuola di via Insorti D’Ungheria sono ricominciati i corsi che andranno avanti fino a luglio 2012. Le lezioni di karate si distinguono per categorie: bambini, ragazzi, adulti e master.

“Il karate, negli ultimi anni, sta raccogliendo sempre maggiore interesse – afferma il maestro – ed è bello vedere come tanti adulti anche in età matura, oltre ai ragazzi, si avvicinano alla disciplina per apprendere non solo gli insegnamenti tecnici ma anche quelli filosofici propri dell’antica arte marziale giapponese”. Sul campionato di Gyor alle porte, Di Donato è ottimista: “Sarà difficile perché parteciperanno oltre duemila atleti però la nostra scuola si farà apprezzare come sempre”. Il maestro Adelindo Di Donato (6° dan) è erede diretto della tradizione Shito Ryu, stile fondato in Okinawa dal maestro Kenwa Mabuni. Lo Shito Ryu è uno degli stili di karate portato in Italia dal maestro Iwasa Sei (8° Dan). Iwasa, spesso presente anche in Molise, ha, a sua volta, impartito gli antichi insegnamenti al maestro Di Donato.