Nel solo anno 2009 abbiamo superato i 2 milioni di letture.
myNews: raddoppio delle letture nel 2009
myNews: raddoppio delle letture nel 2009
TERMOLI _ L’INIZIO. Era il 23 Settembre del 2005 il giorno in cui una ragazzina, partita ad undici anni per una terra lontana lasciava il suo paese nativo, inviò una semplice poesia dedicata a Termoli.
Leggendo quelle semplici righe la commozione di un padre in parte “mancato” prevalse e pensò di far leggere quei pensieri innocenti ad alcuni amici. Da lì partorì l’idea di dar voce non solo ai piccoli pensieri di una fanciulla, ma a tutti quelli che volevano partecipare ad un piccolo progetto di passione e condivisione delle proprie esperienze, tramite anche il commento delle vicende quotidiane del nostro “piccolo” mondo.
Il progetto è già concepito, il grembo il “Blog”, il nome myTermoli.

E’ IL FEBBRAIO 2006
. Il piccolo staff che compone la redazione decide di battezzare quella figlia e la registra in Tribunale sotto la guida di una brillante Direttrice. L’adolescenza di quel progetto incomincia subito ad avere oltre un milione di letture l’anno, la gente partecipa e la voce ed i consigli  dei lettori  con un commento in Tre anni salgono ad oltre ventimila.

NEL GENNAIO 2009. L’esperienza della pubertà è alle spalle il blog matura e l’immagine anche. Nasce myNEWS. Un nuovo layout adatto ad affrontare le sfide e  il lavoro quotidiano di un giornale telematico.

Oggi 1 GENNAIO 2010. Quasi Cinque milioni e mezzo di letture in Quattro anni con una media di oltre un milione di letture i primi tre anni e di 2 Milioni nel 2009 , quasi 15 mila articoli pubblicati e oltre 27 mila commenti approvati dopo averli controllati. E’ stato sicuramente un anno difficile, contrassegnato dal duro lavoro dal piccolo gruppo che compone la redazione che è andato avanti senza mai scoraggiarsi. Un anno in cui, soprattutto grazie a voi, alle vostre critiche, alle vostre osservazioni sempre molto attente, e, d

L’imparzialità del nostro lavoro
Caro lettore, grazie per la sua cortese domanda da cui prendo spunto per affermare un concetto sull’imparzialità che mi sta molto a cuore, poiché ho sempre creduto nel valore delle persone e non nelle ideologie. Se seguisse con un po’ di più accuratezza le pubblicazioni del nostro giornale non direbbe “Come mai non si intervista mai la parte avversa”. Quando mi scrivono che bisogna essere sempre obiettivi mi viene da sorridere. Perché si fa, da sempre, molta confusione tra obiettività, neutralità e imparzialità. O, al contrario tra faziosità, partigianeria e parzialità. Il nostro è un giornale libero, che non porta l’acqua al mulino di nessuno, non abbiamo sponsor istituzionali e non siamo un’associazione, ma soprattutto non abbiamo mai ricevuto contributi da nessuno. Crediamo che la Stampa debba seguire le semplici regole del mercato e non attendere la “manna dal cielo”. Il valore da salvare è certo l’imparzialità, che non è sinonimo né di obiettività né di neutralità. L’obiettività è impossibile: ciascuno di noi nasce con i suoi interessi e le sue passioni, e cresce educato a certi valori. La sua visione del mondo è un’impronta originale che condiziona il suo modo di vedere le cose e di giudicarle di conseguenza. Quando tre testimoni di uno stesso fatto sono convocati in Tribunale per riferirlo sotto giuramento, lo raccontano in tre modi diversi e non per questo due su tre sono falsi testimoni. Per tornare alla cortese domanda del lettore, purtroppo capita spesso che quando si cerchi d’intervistare alcuni membri dell’esecutivo di quest’amministrazione ci rispondono “faremo un comunicato stampa”. Comunicato stampa che la nostra redazione inserisce puntualmente e sempre in forma integrale (senza alcuna “rilettura”).  

iciamocelo, anche ai vostri complimenti, siamo riusciti a crescere raggiungendo non solo il territorio locale ma anche luoghi lontani dove abitano tanti molisani che seguono le vicende dei loro paesi di origine con un pizzico di nostalgia nel cuore.
E’ per questo che continuiamo a lavorare con entusiasmo al progetto del quotidiano telematicosottocostamyNews.iT

IL FUTURO. Un progetto con cui cercheremo di perfezionarci ed ampliare la gamma di servizi offerti, per mettere a punto un prodotto più adatto alle esigenze di tutti.

IL SOGNO. E, alla fine, si sta avverando il sogno di avere un sito di informazione locale indipendente, che fosse il più “chiaro” possibile e che potesse descrivere Termoli e la realtà “sottocosta” per come la vediamo con i nostri occhi ma soprattutto per come la vorreste voi.  Troviamo indicativo una risposta ad un commento di un lettore che ci chiedeva conto dell’imparzialità del nostro lavoro. “Come mai non si intervista mai la parte avversa? Sarebbe un buon indice per giudicare l’imparzialità del vostro lavoro. Grazie

Rinnoviamo di nuovo l’augurio dello scorso anno che questo non sia un punto di arrivo ma che sia soltanto un punto di partenza per migliorare sempre più il nostro sogno, soprattutto grazie al vostro aiuto.
 
Qualche numero (certificato da Google Analytics)
dal 23 settembre 2005 al 31 Dicembre 2008
Totale Articoli pubblicati: 10.041
Commenti approvati : 23.020
Letture: 3.403.719
dal 31 Dicembre 2008 al 31 Dicembre 2009 
Totale Articoli pubblicati: 4.502
Commenti approvati : 4.141
Lettori registrati: 150
Letture: 2.084.384

dal 23 settembre 2005 al 31 Dicembre 2009
Totale Articoli pubblicati: 14.543
Commenti approvati : 27.161
Lettori registrati: 150
Letture: 5.488.103

2 Commenti