Comandante Albanese ha stilato bilancio attività.
PoliziaComune2017
La conferenza stampa di questa mattina in Comune
TERMOLI – Ammontano a 9.783 le multe elevate dalla Polizia municipale di Termoli nel 2016 per un importo di 650 mila euro circa di cui 24 sono stati i ricorsi al giudice di pace e 74 al Prefetto di Campobasso. Sono 300 le notifiche di polizia giudiziaria eseguite, 52 le attività effettuate in tale ambito, 23 le denunce penali effettuate ed 11 i deferimenti per violazioni delle norme urbanistiche. Due i cantieri sequestrati.


Questi alcuni dei “numeri” che hanno caratterizzato l’attività dei vigili urbani della città lo scorso anno, illustrati, oggi, nel corso di una conferenza stampa dal comandante del corpo Massimo Albanese alla presenza degli agenti Pietro Cappella e del tenente Luca Giuliani. Particolare rilevanza è stata sottolineata da Albanese ai servizi di Polizia di prossimità, ovvero i controlli degli agenti a piedi effettuati sia nel centro cittadino sia nella periferia a Termoli. In questo ambito sono stati 1.015 i servizi in base alle richieste pervenute e 5.628 le verifiche condotte del territorio di cui 23 per assistenza a servizi psichiatrici. Ventisei le ordinanze eseguite su sicurezza tra cui l’ultima ha riguardato lo sgombero di di alcune famiglie di Rio-Vivo Marinelle a seguito della frana mentre le richieste di intervento per i provvedimenti sulla viabilità, ztl ed area pedonale sono state 2500 in un anno. Sono, invece, 103 gli interventi per incidenti stradali di cui uno mortale. Trentuno le patenti sospese e 5 i sequestri o fermi amministrativi di veicoli. Controllate 30 attività di cui 15 di pubblico spettacolo e 12 impianti pubblicitari. Sul fronte dell’ambiente, sono stati 7 gli interventi per la rimozione di eternit, 84 sul decoro urbano e 65 sui cani randagi.

Sequestrate, inoltre, oltre 25 mila buste di plastica non a norma con le ultime direttive. “Molte tartarughe marine sono state trovate senza vita sul lungomare di Termoli – ha spiegato il Comandante Albanese . Diverse di queste testuggini avevano mangiato buste scambiate per fauna marina”. Nonostante la carenza di organico dei Vigili, che annovera 29 unità rispetto ai 55 previsti dalla legge, gli agenti hanno revocato 2 dei 20 alloggi popolari assegnati per carenza dei requisiti mentre sono stati 22 i servizi di affiancamento e supporto relativi a minori, 11 gli accompagnamenti fuori del territorio. “Stiamo provvedendo ad acquisire piattaforme informatiche per sopperire alla carenza di personale soprattutto sull’attività sanzionatoria – ha spiegato il comandante – demandando a soggetti esterni la notificazione oltre a dare maggiori strumenti digitali agli operatori in servizio. Questo è uno degli obiettivi del 2017″. Sul fronte della video sorveglianza, annunciata l’installazione di 83 telecamere sul territorio per un miglior controllo del territorio.