CarabinieriCampomarinoCAMPOMARINO – Erano poco dopo le 5 quando il proprietario di una azienda agricola sita in Campomarino alla Contrada Ramitelli, si accorge del furto patito ad opera di ignoti che dopo aver divelto una saracinesca, avevano rubato un trattore agricolo di modeste dimensioni.

Immediata la richiesta al 112 e tempestivo l’intervento di una pattuglia dei Carabinieri della Sezione Radiomobile di Termoli
Il sopralluogo effettuato dai militari permette di acclarare che oggetto del furto era proprio il trattore marca FIAT modello 480
Le ricerche diventano intense e sempre più serrate, volte ad individuare gli autori, che si dirigono verosimilmente verso sud, vista la zona di confine e la facilità nel percorrere i campi favoriti dalle impervie condizioni del terreno.
Poteva essere un altro colpo andato a segno, ma l’attenzione e la peculiare ed incessante attività di prevenzione messa in campo dai Carabinieri della Compagnia di Termoli, con alle spalle un monitoraggio ed uno studio dei precedenti tentativi, ha consentito di intervenire tempestivamente sul luogo dell’evento ed avviare le ricerche con il coinvolgimento delle altre Centrali Operative.
Poco dopo, giunge, da un privato cittadino, la segnalazione di un mezzo agricolo che percorre una strada di campagna in direzione di Serracapriola, a fari spenti.
E’ stata una questione di attimi individuare il mezzo agricolo, proprio da parte di una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Serracapriola, che lo recuperano e lo restituiscono poi al legittimo proprietario.
Degli autori nessuna traccia, messi in fuga dall’arrivo dei Carabinieri, ma le indagini proseguiranno con il massimo impulso per dare un volto a coloro che hanno tentato un ennesimo assalto ad aziende agricole.
L’attenzione dei Carabinieri rimane alta su tutto il territorio, poiché la dinamica e la vicinanza con altri episodi, potrebbero far pensare ad un collegamento. 
Fondamentale l’attività di prevenzione, che si avvale, come nella maggior parte dei casi, delle numerose segnalazioni che qualsiasi cittadino può fornire e che l’Arma di Termoli si auspica possano essere sempre maggiori.