myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

CAMPOBASSO _ Il Presidente della Regione, Michele Iorio, e gli Assessori alla Programmazione e Bilancio, Gianfranco Vitagliano, e all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, hanno incontrato in mattinata, presso la sede della Giunta Regionale, i rappresentanti sindacali nazionali e regionali del settore avicolo molisano. Nel corso dell’incontro il Presidente Iorio ha illustrato la strategia seguita dalla Regione per il sostegno al settore avicolo e per il suo rilancio produttivo e commerciale in un panorama italiano ed europeo. “Come Governo regionale –ha detto il Presidente Iorio- stiamo seguendo un percorso fissato in una specifica delibera votata dal Consiglio Regionale. Un percorso funzionale al sostegno dell’intera filiera avicola attraverso azioni dirette, anche finanziarie, per mantenere la produzione in Molise e salvaguardare l’occupazione dell’intero comparto. In questa logica abbiamo previsto impegni finanziari importanti diretti a iniziative di investimento tese al riammodernamento delle tecnologie per la produzione e all’acquisizione, a Solagrital e a GAM della catena di macellazione e dell’intero immobile dello stabilimento di Boiano.

Parimenti stiamo seguendo anche l’evoluzione delle vicende legate ad ARENA e che intendiamo affiancare nei suoi percorsi di risanamento. Arena, del resto, è l’unica azienda quotata in borsa del Molise, ed è quindi meritevole di un’opportuna attenzione da parte del governo regionale”. Iorio ha poi evidenziato come SOLAGRITAL, nel particolare, stia vivendo un momento importante di ripensamento e di riadeguamento della sua strategia produttiva e commerciale. “SOLAGRITAL, e la nuova azienda a totale capitale regionale “GAM”, proprietaria dello stabilimento di Boiano, -ha detto ancora il Presidente- oggi possono produrre, certamente per ARENA, attraverso un percorso privilegiato, ma anche, come in parte stanno già facendo, per altre aziende di commercializzazione trovabili sul mercato nazionale ed europeo.

Questo determina la creazione di una nuova strategia generale dell’intera filiera avicola regionale. Occorre dunque ora un “exit strategy” che contempli tutte le evoluzioni del mercato, anche alla luce della crisi in atto, e faccia opportune considerazioni sui nuovi spazi che si stanno creando in vari paesi. Proprio in questi giorni stiamo scegliendo una società di valutazione e di studio di caratura internazionale che ci aiuti a fotografare la situazione attuale con puntualità e dati scientifici e ci sostenga nel tracciare nuovi scenari per il futuro. Il tutto, ovviamente, alla luce di quanto accade nel mercato globale.

Da questa società intendiamo avere anche gli opportuni suggerimenti su come, quando e in che modo immettere in questa linea di rilancio un privato che affianchi in un primo momento la proprietà pubblica e poi, in evoluzione, la rilevi integralmente o in maniera comunque maggioritaria”. “Ad ogni modo –ha concluso il Presidente- è opportuno procedere di concerto con le forze sindacali e con gli allevatori, così come abbiamo fatto in questo ultimo decennio, da quando siamo passati dalla vecchia SAM, alla Solagrital e alla GAM di oggi. Un percorso che ci ha visto condividere percorsi e scelte di grossa responsabilità. Per il futuro dobbiamo continuare su questa scia facendo scelte condivise e funzionali al rafforzamento della produzione in Molise e alla salvaguardia, se non all’aumento, dell’attuale occupazione diretta e indiretta. La Filiera Avicola è senza dubbio essenziale per l’economia di questa regione. Dobbiamo fare ogni sforzo per promuoverla e farla crescere”.

Articolo precedenteSuccesso del Concerto della Corale di Termoli nella Cattedrale di Isernia
Articolo successivoA Todi l’Udc va verso “Il partito della nazione”.