CAMPOMARINO – Domenica 15 febbraio si svolgerà anche in Molise “IL MARE D’INVERNO”, l’operazione nazionale promossa dall’associazione Fare Verde e giunta quest’anno alla sua 23^ edizione, che mira alla cura e salvaguardia dei litorali italiani, generalmente abbandonati a se stessi nel periodo invernale, per essere riscoperti solo con l’approssimarsi delle stagioni balneari L’edizione de IL MARE D’INVERNO di quest’anno ha ottenuto il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, della Provincia di Campobasso e del Comune di Campomarino. L’operazione, aperta a tutti i cittadini amanti del mare e della natura, si svolgerà anche quest’anno sul litorale di Campomarino; il tratto interessato, come per la scorsa edizione, sarà quello nei pressi della foce del torrente Saccione che segna il confine tra Molise e Puglia, un’ area S.I.C. (Sito di Interesse Comunitario) di particolare pregio, ricco di bellissime dune naturali ed habitat di diverse specie animali e volatili. Le operazioni di pulizia promosse da Fare Verde sono l’occasione per informare i cittadini sulle possibilità di riduzione dei rifiuti che invadono ogni angolo dell’ambiente, dalle cime delle montagne fino alle spiagge; ridurre i rifiuti e riciclarli più possibile deve essere considerata l’unica soluzione realmente sostenibile: inceneritori e discariche, in un ciclo virtuoso dei rifiuti, sarebbero addirittura inutili.

Le edizioni degli scorsi anni, che hanno coinvolto decine di spiagge in tutta Italia e migliaia di volontari, hanno segnalato situazioni allarmanti su molti litorali, tra cui proprio quello di Campomarino; basti pensare al preoccupante fenomeno dell’invasione delle cassette in polistirolo generalmente utilizzate dagli operatori del settore ittico, chiaramente gettate in mare aperto e riversate sulle spiagge dalle mareggiate. Oltre i volontari chiamati a raccolta da Fare Verde, è prevista, come ormai consuetudine, la partecipazione dei volontari dell’Associazione Ambiente Basso Molise e della Protezione Civile di Campomarino; hanno inoltre aderito le associazioni animaliste Accademia Kronos ed OIPA, oltre al Corpo Nazionale Guardie Ecologiche Volontarie. I volontari si ritroveranno nei pressi dell’area parcheggio adiacente al ponte sul torrente Saccione sulla statale 16 alle ore 9.45 per inoltrarsi sulla spiaggia per i lavori di bonifica che dureranno per tutta la mattinata.