La conferenza al Macte di Termoli

TERMOLI – “Il linguaggio di oggi sta cambiando insieme ai mezzi di comunicazione. Non sono pessimista perché anche nel cambiamento prevarranno quegli aspetti che ci fanno conoscere di più”. Così il docente in filosofia della comunicazione dell’Unimol, Giovanni Maddalena, ieri pomeriggio a Termoli, come relatore di una conferenza al Macte di Termoli dal titolo:”Architettura come gesto, un’azione che unisce”.

L’iniziativa della Fondazione Architetti e dell'”Amarchitects” con la collaborazione dell’Unimol, ha visto riuniti nel Museo d’arte contemporanea della città i professionisti del settore non solo di Termoli. Tra i relatori, l’architetto Andrea Maffei.

“L’architettura è un modo di conoscere la realtà, il mondo, non è solo estetica, etica – ha aggiunto Maddalena -. E il gesto è ogni azione che porta un significato. Secondo i recenti studi di filosofia della matematica, la distinzione antica tra teoria e pratica che ha un po’ afflitto la cultura italiana non esiste più e che, invece, c’è un modo sintetico di conoscere la realtà che è molto più affascinante”.

Architettura come gesto

Al #Macte di #Termoli la conferenza: #architettura come #gesto. Ne parliamo con Giovanni Maddalena, docente Unimol in filosofia della comunicazione

Posted by myNews on Friday, 15 November 2019