myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623

LARINO _ Condannato a 9 mesi di reclusione per abuso d’ufficio l’ex sindaco di Montenero di Bisaccia Giuseppe D’Ascenzo. Sei mesi di reclusione, invece, a 4 assessori della sua Giunta per la stessa accusa: Mauro Natalini, oggi consigliere regionale di Sinistra Ecologia e Libertà, Antonino D’Antonio, Maria Teresa De Santis e Adriano Potalivo. La sentenza è del giudice Veneziano a conclusione di un processo per l’assunzione in Comune a Montenero di un residente del paese con un contratto Co.co.co addetto a servizi cimiteriali. I fatti contestati vanno dal 2003 al 2007.

 

La sentenza è giunta a conclusione di un processo per l’assunzione in Comune a Montenero di Bisaccia di un residente del paese con un contratto di collaborazione coordinata e continuativa addetto a servizi cimiteriali.

I fatti contestati vanno dal 2003 al 2007. Secondo l’accusa il montenerese, parente del titolare di un’azienda funebre di Montenero, sarebbe stato contrattualizzato per sostituire il dipendente municipale addetto al cimitero. Tale co.co.co., deciso dall’ex amministrazione, rappresentava di fatto un lavoro subordinato a tutti gli effetti.

L’avvocato difensore dell’ex amministrazione comunale ha annunciato ricorso in Corte d’Appello a Campobasso.

Articolo precedenteDi Brino rivolge augurio alle donne e ricorda le discriminazioni tuttora esistenti
Articolo successivoCaruso della minoranza auspica discussione in Consiglio di mozione su Via Firenze