municipiomonteneroMONTENERO DI BISACCIA – Approvato all’unanimità nel corso della seduta dell’ultimo Consiglio comunale, il regolamento denominato “Adotta una fonte” al quale hanno lavorato gli assessorati all’Ambiente e alla Cultura del Comune di Montenero di Bisaccia. L’iniziativa è tesa a migliorare la cura dell’ambiente e a salvaguardare il verde pubblico; soggetti privati o pubblici, associazioni e operatori commerciali che ne faranno richiesta, in sinergia con il Comune, potranno gestire e manutenere le antiche fonti cittadine in cambio di pubblicità. Le fonti interessate, come ad esempio la fonte Cassuca (o Cassù), saranno in totale sei, due delle quali individuate dalla minoranza e votate collegialmente nel corso della seduta consiliare.

“Le pubbliche amministrazioni sono prese di sovente dalla gestione dell’ordinario e dalle emergenze – commenta l’assessore all’Ambiente Simona Contucci – e quindi può capitare talvolta di veder passare involontariamente in secondo piano aspetti e iniziative culturali o la gestione del patrimonio stesso della comunità, che non viene così valorizzato nella maniera adeguata o nei tempi che tutti noi vorremmo. Il senso del regolamento approvato, dedicato esclusivamente alle fontane di Montenero, da una parte vuole garantire la fruizione continua e costante della comunità attraverso la pulizia e la valorizzazione delle aree interessate e, dall’altra, la possibilità di inserirle in un circuito turistico culturale che possa permettere anche l’accesso a bandi predisposti per la promozione del patrimonio del nostro paese”. 

“Chi vorrà occuparsi delle fonti pubbliche – afferma il sindaco Nicola Travaglini – potrà avere il   vantaggio di fare pubblicità alla propria attività o associazione, permettendo nel contempo al nostro Ente di poter contenere la spesa pubblica e di responsabilizzare i cittadini su beni comuni che raccontano la storia del nostro paese”. 
Le fasi successive vedranno la pubblicazione del bando, con la relativa domanda di adozione della fonte.