TERMOLI _ Martedì 16 Aprile, alle ore 10.30, presso la sede del vecchio ospedale, nei locali dell’ex Pronto Soccorso (oggi sede del centro Socio-Lavorativo del Centro di Salute Mentale), si terrà la presentazione del progetto per la realizzazione artigianale in legno di nidi artificiali per uccelli, mangiatoie e “bat box”. “Siamo da tempo impegnati in programmi di inserimento lavorativo – dice Antonio Lalli, referente del progetto per la Cooperativa “Il Mosaico” – attraverso tirocini formativi con il Centro di Salute Mentale di Termoli, con cui collaboriamo da 13 anni, e dal 2011 gestiamo il progetto “Centri per l’integrazione socio-lavorativa di pazienti psichiatrici”, promosso dell’ASREM e dalla Regione Molise. Sarà anche l’occasione per conoscere i colorati locali e le attività in cui la Cooperativa è impegnata da oltre un quindicennio: verde pubblico, giardinaggio, pulizie, gestione mense scolastiche, gestione biblioteche e musei, servizio di accompagnamento e trasporto su scuolabus, gestione di impianti sportivi, attività in agricoltura sociale e in turismo responsabile”.

La LIPU Onlus (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale) è un’Associazione ambientalista nata nel 1965 e parte integrante del Network internazionale di Birdlife International. Carlo Meo, responsabile dell’Oasi di Casacalenda, dice: “La LIPU ha per scopo la protezione degli ambienti naturali e della biodiversità, con particolare riferimento agli uccelli, diretti indicatori ecologici. Conta 44.000 sostenitori, che ne fanno un movimento di opinione in campo ambientale. Gestisce dal 1994 un’Oasi naturalistica appunto a Casacalenda. In realtà si tratta della quinta esperienza in campo sociale della prima oasi naturalistica del Molise, un ennesimo esempio di sensibilità nei confronti dei più deboli e di radicamento sul territorio che l’associazione ambientalista opera ormai da quasi 20 anni”. Un’altra iniziativa, quindi, che prende le mosse dal Centro di Salute Mentale e dalle sue strutture satelliti.

“La collaborazione tra CSM, Cooperativa “Il Mosaico” e LIPU – afferma il dr. Angelo Malinconico, direttore del CSM – nasce dall’idea di accostare il recupero sociale con attività pratiche e lavorative. Per questo motivo le nostre rispettive realtà intendono avviare un’esperienza proprio per trasmettere e diffondere le opportunità che le aree naturali protette possono apportare anche nel settore della solidarietà e dell’inclusione lavorativa delle persone svantaggiate, salvaguardando e promuovendo i diritti di scelta e di partecipazione delle persone che seguiamo e per le quali cerchiamo di promuovere salute mentale e inclusione sociale”.

Molte specie, soprattutto di piccole dimensioni, sfruttano per nidificare cavità naturali: crepe e buchi nei tronchi vecchi, nidi abbandonati di picchi, cortecce distaccate, fessure di rocce. Il taglio dei boschi per ricavarne legname elimina gli alberi adulti, che poi sono quelli che offrono più facilmente cavità per queste nidificazioni. La cooperativa “Il Mosaico”, grazie alla supervisione della LIPU, ha realizzato alcuni di questi nidi e mangiatoie per aiutare l’avifauna dell’Oasi LIPU di Casacalenda e per contribuire alla conservazione della natura. Da qui nasce questo nuovo progetto sociale legato alla natura, che vedrà il coinvolgimento di soggetti svantaggiati, seguiti dal Centro di Salute Mentale dell’ASReM di Termoli. Il progetto sarà presentato ufficialmente in una conferenza stampa martedì, 16 Aprile 2013, alle ore 10.30, presso il Centro Socio-Lavorativo “Francesco Auciello” di Via del Molinello 1 a Termoli.