CampomarinoCentroCAMPOMARINO – Invasione di coleotteri a Campomarino mette in fuga alcuni turisti che rientrano anticipatamente dalle vacanze. Lo denuncia il Movimento 5 Stelle del paese. Con un esposto protocollato in Municipio, una villeggiante ha sottolineato di:”ritrovarsi assalita da questi insetti ogni sera, al calar del sole e, che, di fatto impediva in ogni modo, a lei e al vicinato, di poter godere del relax serale nel giardino/veranda, costringendoli a tapparsi in casa e a riempire un secchio di coleotteri ogni mattina, documentando tutto”. Sulla vicenda, i pentastellati accusano di inerzia l’amministrazione comunale.

Questo il Comunicato stampa del MoVimento 5 Stelle di Campomarino

“NON C’È PEGGIOR DISPREZZO DELL’INDIFFERENZA!

Campomarino è un paese con delle grandi potenzialità da sfruttare nell’ambito del turismo… Parole sentite fino allo sfinimento in tutti i discorsi fatti dai nostri attuali amministratori per attirare voti in campagna elettorale.
Succede che alla fine la gente ci crede e si aspetta che la nuova giunta deleghi a qualcuno con esperienza, il difficile compito di sapersi mettere a disposizione del cittadino- contribuente, che con i suoi soldini fa crescere il nostro paese.
Da qui, tutti auspichiamo che la tanta decantata sensibilità verso il turista, si concretizzi al fine di garantire un’ esperienza positiva da riproporre ad amici e conoscenti.
Oggi parleremo della signora Veronica che a causa di un invasione biblica di coleotteri, hanno costretto lei e i suoi vicini a rimanere tappati in casa, per tutta la durata del soggiorno a Campomarino Lido.
Per capire le dimensioni del problema la sfortunata turista riferisce con un esposto protocollato al Comune di Campomarino, di ritrovarsi assaliti da questi insetti ogni sera, al calar del sole e che di fatto impediva in ogni modo, a lei e al vicinato, di poter godere del relax serale nel giardino/veranda, costringendoli a tapparsi in casa e a riempire un secchio di coleotteri ogni mattina, documentando sia l’origine che la causa di questo problema.
Ovviamente la risposta dell’amministrazione nella persona del sig. Saburro, incaricato a risolvere il problema, lascia intendere sulla sua efficienza. Lezioso nell’intervento tanto da costringere alla resa la sventurata signora e al rientro anticipato dalle ferie di molti dei residenti nella zona infestata.
L’assessore dopo ripetuti solleciti da parte nostra, avendo noi preso a cuore la situazione, non si è mostrato realmente intenzionato a prendere in considerazione la questione e puntualmente siamo stati rimbalzati in successione ad ogni richiesta di appuntamento.
Con atteggiamento di sufficienza, dopo essere riusciti ad avere un ulteriore nuovo appuntamento, per dare un minimo di soddisfazione alla signora, l’assessore Saburro rimanda ad orario da definire l’ennesimo incontro per un improvvisa carenza di caffeina da assumere con dei suoi conoscenti.
Apprendiamo con dispiacere che diverse persone abbiano dovuto anticipare il rientro nel proprio paese di residenza con la promessa di non tornare più a Campomarino.
Ringraziamo l’assessore Saburro per la sua totale mancanza di tatto e scarso interesse per ciò che più ha bisogno Campomarino… essere capaci di accogliere turisti!”