PanfiloSpiaggia
Termoli, lungomare nord (foto di repertorio)

Sospensione e/o riduzione canoni Interruzione della riscossione e rinuncia ai canoni demaniali marittimi per attività turistico ricreative per l’anno 2020.

TERMOLI – In merito all’emergenza Coronavirus-Covid19 si chiede di poter andare incontro alle esigenze degli operatori balneari che, solitamente, proprio in questo periodo si accingevano ad organizzare il lavoro nei propri stabilimenti per affrontare la prossima stagione balneare. 

Nonostante non si sappia ancora quando l’emergenza potrà cessare, come sindaci dei quattro centri rivieraschi molisani, chiediamo di tenere conto delle loro esigenze in virtù del fatto che, con molta probabilità, sono stati già compiuti investimenti che non potranno più essere recuperati in caso di fermo della stagione estiva. Se così dovesse essere si potrebbero creare per la categoria nuove forme di indebitamento. 

Sarebbe invece utile affrontare subito la situazione evitando effetti a cascata. Pur riconoscendo che la Regione Molise si è subito interessata alla categoria, chiediamo di affrontare la problematica dell’accesso agli stabilimenti balneari da parte del personale addetto ai lavori per la manutenzione e l’eventuale avviamento delle spiagge. Nonostante il periodo di estrema urgenza che induce ad adottare ogni misura per contenere l’emergenza Coronavirus-Covid19, vi è sempre la speranza che il tutto possa cessare proprio in concomitanza della prossima estate. Se non preparati per tempo, i balneatori non potranno avviare gli stabilimenti e sappiamo che cosa potrebbe significare per l’indotto ma anche per i nostri comuni per i quali l’economia del mare rappresenta una fonte irrinunciabile. 

Siamo al corrente che la Regione Molise è in prima fila affinchè il Governo nazionale possa finalmente recepire le richieste di sospensione e/o riduzione dei canoni demaniali che mai come questa volta potrebbero rappresentare un ostacolo insormontabile per i nostri operatori. 

L’emergenza che oggi stiamo vivendo rappresenta purtroppo una svolta epocale che potrebbe diminuire in modo considerevole l’afflusso di turisti verso le mete balneari chiamate ad essere, nei mesi a venire, prima cartina al tornasole della situazione che si è venuta a creare. Per tutte queste motivazioni, siamo sicuri che ancora una volta la nostra Regione saprà dare il giusto sostegno alle aziende molisane di categoria manifestando a Roma la necessità di individuare i giusti mezzi di sostentamento per tutti gli operatori.

Il sindaco di Termoli Francesco Roberti

Il sindaco di Petacciato Roberto Di Pardo

Il sindaco di Montenero Nicola Travaglini

Il sindaco di Campomarino Piero Donato Silvestri