L’Assessore Masciantonio
CASACALENDA _ L’Associazione Kalenarte ha celebrato i primi, ferventi, vent’anni di attività con la presentazione del catalogo XX Kalenarte 1990 – 2010 Un filo lungo vent’anni, a cura di Massimo Palumbo, con testi critici di Lorenza Carriello, Beatrice Mastrorilli e Federica Rigillo, che sono intervenuti nella sede della PALLADINO EDITORE in via Colle delle Alpi 170. Il catalogo era stato presentato lo scorso 11 agosto anche all’interno della Galleria Civica di Arte Contemporanea “Franco Libertucci” presente all’interno del palazzo municipale di Casacalenda. Proprio ad agosto il catalogo è stato distribuito nelle librerie per la sua vendita.

Questo lavoro raccoglie i frutti di una lunga esperienza che è andata ad arricchire il patrimonio culturale di Casacalenda e del territorio circostante, attraverso gli interventi nel Museo all’Aperto e le donazioni alla Galleria d’Arte Contemporanea “Franco Libertucci”, che hanno reso una piccola realtà civica un esempio di eccellenza che merita di essere sempre più conosciuto. L’iniziativa è stata accompagnata dalla mostra “urbana” di manifesti d’artista: 20 Artisti X Kalenarte/ 20 manifesti per la città, a cura di Beatrice Mastrorilli e Federica Rigillo, che ha invaso le strade e le piazze di Campobasso dal 25 ottobre al 7 novembre 2010.

I 20 artisti invitati a partecipare al progetto hanno generosamente contribuito con la loro creatività a rendere omaggio alle numerose iniziative di questa Associazione, che spesso li ha visti protagonisti. A questa mostra di opere dedicate a Kalenarte, che percorre la città e precorre l’evento, hanno preso parte gli artisti: Ivan Barlafante, Paolo Borrelli, Marianna D’Addario Plutone, Claudio Di Carlo, Baldo Diodato, Fabrizio Fabbri, Pasquale D’Imperio, Andrea Lanini, Emilio Leofreddi, Dante Gentile Lorusso, Luigi Menichelli, Hidetoshi Nagasawa, Giancarlo Neri, Franco Ottavianelli, Achille Pace, Massimo Palumbo, Michele Peri, Renzogallo, Adrian Tranquilli, Costas Varotsos. Grossa la soddisfazione dell’Amministrazione Comunale di Casacalenda che con la Regione Molise ha patrocinato l’evento.

Alla presentazione era presente l’assessore alla Cultura Marco Masciantonio che ha sottolineato l’importanza dell’arte contemporanea a Casacalenda “un segno distintivo per tutta la comunità. Casacalenda è conosciuta in tutta Italia e anche all’estero per le sue sedici installazioni urbane di arte contemporanea e la sua Galleria Cvica intitolata a Franco Libertucci. Un catalogo come quello curato dall’architetto Massimo Palumbo è un documento importante di quello che è stato fatto negli ultimi venti anni a Casacalenda e che l’amministrazione comunale vuole continuare a portare avanti anche negli anni a venire con lo spirito propositivo di sempre”.