L'Incontro al Meridiano
L’Incontro al Meridiano
TERMOLI _ L’ex Sindaco di Termoli Vincenzo Greco dopo mesi e mesi di silenzio seguiti alle sue dimissioni da primo cittadino di Termoli è tornato a parlare pubblicamente e lo ha fatto prendendo parte all’incontro dell’Italia dei Valori “Il Cantiere della legalità” tenutosi all’Hotel Merdidiano qualche giorno addietro alla quale ha preso parte la giornalsita del Mattino Rosaria Capacchione ed il portavoce Idv Leoluca Orlando.

Nel corso dell’appuntamento si è parlato in modo particolare di eolico selvaggio con l’invito da parte della giornalista rivolto ai molisani di non restare silenti ma di denunciare a gran voce lo: “scempio del territorio” svenduto attraverso la legge a imprese di fuori regione. “Con questa normativa _ ha detto la Capacchione _ i soldi finiscono pure fuori regione ed al Molise restano i pali eolici”.

L’uscita pubblica di Greco rappresenta una delle prime dopo le sue dimissioni avvenute a fine 2009 tra non poche polemiche soprattutto in seno al centro sinistra termolese parte del quale lo aveva sfiduciato.

E nel corso della serata non è rimasto in silenzio ma è intervenuto su un argomento a lui particolarmente a “cuore”: il Consorzio industriale Valle Biferno.

Il Cosib è stato in un certo senso il “pallino” dell’ex amministratore durante il suo mandato di sindaco soprattutto nella parte finale del suo mandato elettorale. Non si possono dimenticare le riunioni tenute da Greco davanti il cancello del Consorzio con alcuni “fedelissimi” così come le polemiche e le diverse azioni legali intraprese nei confronti dell’ente. La diatriba Greco-Del Torto ha tenuto banco per diversi mesi in città determinando non poche reazioni politiche da più parti.

Il suo intervento alla conferenza dell’Idv ha riguardato una vicenda che oggi è al centro di veleni a non finire scatenate dai consiglieri comunali di centro sinistra di Termoli inerente lo smaltimento dei rifiuti liquidi nel depuratore dell’ente.

Una situazione che, per Greco, necessita di ulteriori approfondimenti e soprattutto

Rosaria Capacchione e Leoluca Orlando
Rosaria Capacchione e Leoluca Orlando
di controlli. Lo stesso ex sindaco, parlando ai presenti, ha sottolineato la necessità di un intervento dei Carabinieri dei Nas in grado verificare effettivamente la natura dei rifiuti. “Si fa una indagine più approfondita e si procede _ ha detto Greco alla platea _. Questa è la cosa assoluta da farsi”. Tra il pubblico presente gli ex assessori della sua Giunta come Di Blasio, l’avvocato Iacampo che aveva la delega all’urbanistica anch’egli tornato ad un incontro pubblico dopo mesi di silenzio, il Senatore Giuseppe Astore, i coordinatori dell’Idv tra cui il segretario Nagni, Cristiano Di Pietro ed il Deputato Anita Di Giuseppe.

Le tesi di Greco sono state condivise dai presenti. Nel corso della serata si è affrontata anche la problematica della discarica di Montagano che secondo i presenti è esaurita ed è necessario fare un controllo sulle ditte che sversano rifiuti.

3 Commenti

  1. …eh già. Leggere tutti i nomi insieme, il notaio Greco, Di Blasio, Iacampo, Astore, Nagni, Cristiano Di Pietro e Anita Di Giuseppe,è un quadretto che mette i brividi! D’altronde lo sanno tutti chi dobbiamo ringraziare se Termoli è fuori dal direttivo del cosib e quale giunta ellenica ha autorizzato per prima il trattamento dei rifiuti? certo che ci vuole un bel coraggio a parlare come se i termolesi tenessero tutti l’anello al naso