Malorni ParcoGiochi

TERMOLI – Sta girando sui social e sui giornali on line la notizia della mappa interattiva degli interventi dei 5 anni di sindacatura Sbrocca. Devo riconoscere che inizialmente ho apprezzato, nonostante il colore politico, l’iniziativa. Quel che è giusto è giusto – mi son detto. Tendo, infatti, per mia natura ad approcciare sempre la realtà con equilibrio e misura, evitando di cadere in facili posizioni puerili di “critica ad ogni costo” (con tutto il rispetto per i bambini) o, peggio, in ingenue strumentalizzazioni.

Tuttavia, alcuni genitori miei conoscenti mi hanno fatto notare, con mia grande sorpresa, che uno dei punti segnalati dalla MAPPA INTERATTIVA come “PARCO GIOCHI” (Via delle Tamerici, vedi screenshot della famosa mappa) nella realtà, che vediamo troppo spesso NON COINCIDERE con quella VIRTUALE delle nuove tecnologie informatiche, rivela ancora una volta TRATTI di INCURIA e ASSENZA di PROTEZIONE verso i bambini che dovremmo considerare con molta attenzione. Aspetti che – vi assicuro – farò in modo che vengano superati in futuro!

Allego le foto della zona MAPPATA corrispondenti al REALE. A dimostrazione di ciò sono evidenti in foto le tracce dei lavori di pulizia del verde RECENTEMENTE assicurati dalla provvida amministrazione uscente.

Un Parco Giochi come questo potrà anche essere un progetto realizzato di cui poter essere orgogliosi (concediamo anche questo) ma un bambino di 3 anni potrebbe miseramente trovarsi, in una zona del genere, al cospetto quantomeno di rettili pericolosi per la salute se non per la vita. 
Sono un GENITORE di una bambina di 21 mesi di età, prima ancora di essere elettore e candidato. Chiedo che la PROTEZIONE dell’INFANZIA non venga soltanto enunciata in CONVEGNI e TAVOLE ROTONDE ma che venga programmata a partire dalla cura dei luoghi pubblici come questi.

Poi potremo iniziare ad incensare adeguatamente chi merita la nostra fiducia.

Nicola Malorni