Movimento5StelleTermoli2018TERMOLI – “Desideriamo scrivere il programma insieme ai cittadini. Per questo inizieremo a fare banchetti in tutti i quartieri di Termoli”. Così gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Termoli nel corso di un’assemblea pubblica nella sede di via Adriatica a cui ha preso parte il senatore Fabrizio Ortis, la deputata Testamento, i Consiglieri regionali Andrea Greco e Valerio Fontana insieme agli attivisti della città.

 
“Non abbiamo già scelto il candidato sindaco di Termoli semplicemente perché noi siamo abituati a scrivere prima i programmi e poi a scegliere gli uomini che devono portare avanti il programma. Ci può essere un candidato sindaco donna, uomo, lo scegliamo insieme – hanno dichiarato gli attivisti della città -. Non facciamo come gli altri che scelgono prima gli uomini e poi il programma, solitamente due paginette striminzite. Per loro non è importante avere il programma, è invece importante essere eletti”.

Il movimento, sottolineano, sta portando avanti una mozione che permetterà ai cittadini che hanno le auto elettriche di parcheggiare gratuitamente.
Per Andrea Greco: “Questa città è stata depredata, svuotata, dell’essenza stessa della parola Comune. Il Comune, chi amministra la città, amministra un bene comune, un bene che è di tutti, non ne può utilizzare a proprio piacimento. Il caso del tunnel di Termoli è l’emblema di quello che è successo a mio avviso. Con Valerio Fontana abbiamo proposto un consiglio comunale monotematico ed abbiamo sollevato dei dubbi, dei problemi. Abbiamo ottenuto un’audizione aperta in terza commissione e lì sono dovuti venire i tecnici regionali ed hanno messo a verbale che: secondo la Regione Molise il procedimento di autorizzazione del tunnel non solo non è terminato ma non è mai partito. L’iter autorizzativo non è mai partito. Secondo la nuova dirigenza, non è così scontata la realizzazione del tunnel”.