AcquaAsrem
La Nota dell’Asrem
PETACCIATO – Appare davvero preoccupante la questione della potabilità dell’acqua, che dovrebbe avvenire con maggior oculatezza e prudenza. La posta in gioco é la salute dei cittadini, bene primario per eccellenza. L’ASREM a seguito del controllo sull’acqua avvenuto il 28, ne stabilisce il divieto d’uso e ne manda comunicazione al Comune di Termoli che emette relativa ordinanza. Oggi la stessa comunicazione viene fatta al Comune di Petacciato a seguito dei controlli di ieri.

 
Sarebbe lecito pensare che ieri, (non vogliamo pensare sia da diversi giorni), abbiamo usato acqua contaminata? Non bisogna fare allarmismo, per carità, ma su certi argomenti non si scherza. Ragazzi, qui non si parla di asfaltare una strada, se non avviene oggi, può avvenire domani. Qui si parla di salute, e l’informazione ritardata e non puntuale é “attentato alla salute”, se si beve l acqua contaminata ci si avvelena!! Viene fatto esplicito divieto, addirittura, di lavarsi i denti con l acqua che esce dai nostri rubinetti. C’è davvero un’inerzia preoccupante da parte degli enti preposti al controllo; un maggior e reciproco controllo tra gli enti, garantirebbe una maggiore sicurezza e responsabilità.
 
Inoltre, in questi casi, sarebbe necessaria una distribuzione dell’acqua con le autobotti sostitutive, nei paesi, in maniera capillare e contestuale.
Oltre a ciò, possibile che non si possa fare una volta per tutte un po’ di chiarezza sulla efficienza e funzionalità del potabilizzatore del Liscione e delle sue condutture? Questo silenzio, queste condizioni appartengono ad un paese civile?
 
PS Questi periodi di “inutilizzabilità assoluta” dell’acqua, verranno defalcati dalla bolletta?

Comitato art.21
Petacciato