TERMOLI _ E’ stata presentata questa mattina, presso la sala consiliare del Comune di Termoli, la Festa della Matematica, l’iniziativa organizzata dall’Istituto d’istruzione secondaria superiore “Gennaro Perrotta” di Termoli con il patrocinio di Miur, Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Regione Molise, Provincia di Campobasso, Comune di Termoli, Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Università degli Studi del Molise, Associazione Incontri con la Matematica, Banca dell’Adriatico, MyMathLab, Misericordia di Termoli, Residenza Sveva, Consorzio Industriale Valle del Biferno, Agenzia Libraria Iannone, Far Math e Molise Scuola.

“La qualità della scuola è la qualità dei suoi insegnanti – ha affermato il dirigente scolastico del Perrotta, Antonio Franzese – la Festa della Matematica, che si terrà a Termoli il 6 e 7 maggio, nasce per essere un momento di formazione per il personale della scuola. D’altronde è risaputo che sono i bravi insegnanti a fare i bravi studenti. La Festa della Matematica è la gemma di una manifestazione più grande che si terrà a Castel San Pietro. Voglio ringraziare tutti coloro che ci stanno aiutando, primo fra tutto il direttore della Banca dell’Adriatico, Puglisi. ”.

“L’iniziativa del 6 e 7 maggio – ha affermato il professor Giorgio Bolondi, presidente della Commissione Italiana Insegnamento della Matematica – vuole essere un’occasione per unire un momento di formazione scientifica e didattica di alto livello per gli insegnanti del Molise e delle regioni limitrofe alla divulgazione divertente per tutta la cittadinanza”. Il programma prevede, nella prima giornata di venerdì 6 maggio, convegni mirati alla formazione degli insegnanti e la sera che si terranno presso l’auditorium del Consorzio Industriale Valle del Biferno, mentre la sera, dalle 21, presso il Cinema Lumiere di Termoli il concerto/conferenza “La geometria delle variazioni Goldberg” che vedrà protagonisti Antonio Artese al pianoforte e Giorgio Boldoni alla lavagna.

Nella giornata di sabato 7 maggio, invece, si terranno i laboratori per gli insegnanti presso l’Università degli Studi del Molise e dal pomeriggio, in piazza Monumento la matematica scende in piazza con momenti di ‘edutainement’ che uniranno alla formazione per gli insegnanti anche una vera e propria festa per i più piccoli. Presenti alla conferenza stampa di questa mattina anche il sindaco di Termoli, Antonio Di Brino e il vicesindaco Vincenzo Ferrazzano. “Penso – ha affermato il sindaco Di Brino – che continuando su questa scia Termoli potrà diventare una vera e propria Atene”.