FratturaSanitaTermoliCAMPOBASSO – Sanità, al Molise 14 milioni di euro di premialità per il biennio 2015-2016: l’istituzione della centrale unica di committenza fa guadagnare l’importante assegnazione finanziaria. Lo comunica il presidente della Regione, Paolo di Laura Frattura. “Con pubblicazione in Gazzetta ufficiale, il ministro della Salute di concerto con il ministro dell’Economia ha decretato la ripartizione delle quote premiali relative agli anni 2015 e 2016 da assegnare alle Regioni che hanno istituito una Centrale regionale per gli acquisti e l’aggiudicazione di procedure di gara per l’approvvigionamento di beni e servizi  sanitari. Istituzione puntualmente realizzata dal nostro governo regionale e della maggioranza di centrosinistra nel maggio 2015 con la legge regionale n.4”, sottolinea il presidente.

“La ripartizione prevede per il Molise 7,3 milioni per il 2015 e 6,7 milioni per il 2016. Va sottolineato che a beneficiare della ripartizione con il Molise ci sono altre 9 regioni, quelle che hanno provveduto all’istituzione della Centrale unica di committenza centrando e rispettando con essa obiettivi e vincoli previsti dalla norma”, specifica Paolo Frattura. 

Per il presidente della Regione Molise “è un importante riconoscimento che va ad aggiungersi agli altri risultati che il nostro Servizio regionale, nel giro di poco tempo, ha già conseguito dando prova di buon funzionamento con interventi concreti come il miglioramento dell’efficienza delle attività e il potenziamento della capacità operativa, nonché i risparmi di gestione in ogni settore della nostra pubblica amministrazione a beneficio finale dei cittadini molisani”.