DONBACKY2017TERMOLI – Successo per qualità, originalitá e pubblico di “ARS INFINITA”, il Premio Nazionale per l’Arte, la Cultura e la Musuca, ideato e condotto da Stefano Leone. Nella bella cornice di Villa Livia, in un’atmosfera dove cultura e appartenenza hanno condiviso un contesto nazionale e familiare, si sono ritrovate più di 300 persone accumunate dal desiderio di partecipare ad eventi unici e di altissimo profilo.


Ad aprire la serata, una cena seguita dall’evento che ha visto il concerto di Don Backy. Stefano Leone e Francesca Traversa, nota ballerina e coreografa Rai e Mediaset, hanno aperto l’evento presentando gli ospiti della serata. Dario Salvatori,intervistato da Leone, tra i più attesi sul palco di Villa Livia, ha fatto il punto sulla figura e sul percorso artistico di Don Backy conferendo la giusta chiave di lettura e dando l’abbrivio al concerto.

Uno dei momenti più toccanti e apprezzati è stato l’intervento poetico dell’interprete Antonella Pacifico che al cospetto di Don Backy ha declamato “Quest’Amore”di Prevert.Un grande applauso ha suggellato l’omaggio di Antonella,già in passato reso a Michele Placido e riproposto in forma diversa con Giorgio Pasotti e Davide Cavuti e riverberato a Venezia con Pupi Avati.

Da ricordare il concerto di Don Backy il quale, in ottima forma, ha incantato un pubblico attento e affezionato. Presenti in sala la dottoressa Fiore,vicedirettore palinsesti Rai,la dottoressa Paola Rosmini,casting Rai e autore televisivo e l’avvocato Domenico Bruno, amico personale del cantante.

Toccante, infine, il momento della premiazione che ha visto salire sul palco in veste di premiati ,accompagnati da calorosissimi applausi, il dottor Nicola Cappella,la signora Maria Campolieti ,Tonia Mancini ,l’associazione San Basso 7.0, rappresentata da Paola Marinucci. Sono intervenuti, tra gli altri, Antonio D’Ambrosio, presidente onorario del Premio, Saverio De Sanctis, il dottor Luigi Leone mentre l’avvocato e consigliere comunale Michele Marone ha consegnato il Premio ARS INFINITA nelle mani di Don Backy.

Tra le autorità militari di TERMOLI erano presenti per l’Arma dei Carabinieri, il Comandante di Compagnia, Maggiore Fabio Ficuciello e il Comandante di Stazione Maresciallo Filippo Cantore. Nel pubblico tra gli altri, l’ing.Gennaro Sosto,direttore generale Asrem. La presenza di Don Bachy è stata fortemente voluta da un nutrito gruppo di fan. Fattiva la collaborazione di Riccardo Traversa e Umberto INGALDI .Una serata magica dove l’IMMENSITÀ della CULTURA si è potuta ascoltare e toccare.