BidoniViaTevereTERMOLI – T.A.R.I. più leggera per le imprese artigiane di Termoli.  Il Consiglio Comunale della città adriatica, nella seduta del 29 luglio 2015, ha stabilito infatti le nuove aliquote della tassa sui rifiuti che, dunque, per le imprese costerà circa il 25% in meno rispetto all’anno precedente. Il risparmio, così come annunciato dall’Amministrazione Comunale, verrà tradotto in una riduzione della T.A.R.I. 2015 a favore delle imprese del territorio. Dopo gli incontri e i tavoli di confronto su tale tematica avvenuti nel mese di Giugno tra il Sindaco di Termoli Avv. Sbrocca, l’Assessore alle Attività Produttive Dr. Ferrazzano e la Direzione di CASARTIGIANI Molise, si è arrivati a garantire al sistema imprenditoriale locale una boccata di ossigeno. Tale “manovra correttiva”, chiesta a gran voce dalla base associativa di CASARTIGIANI Molise, è stata vista di buon occhio anche dall’Amministrazione Comunale che ha formalmente sposato la causa, venendo così incontro alle esigenze delle P.M.I. artigiane che stanno soffrendo un lungo periodo di difficoltà economica e finanziaria.

Il Presidente dell’Associazione Artigiani, Errico Russo, ha appreso con piena soddisfazione la notizia, “una riduzione degna di rilevanza sul nostro tessuto imprenditoriale e di piccolo artigianato.Un primo passo importante, che dovrà essere accompagnato da una sensibilità più forte da parte degli amministratori, specie per quelle imprese della meccanica e del manifatturiero che sono già gravate da ingenti costi per lo smaltimento di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi ritirati e smaltiti da aziende autorizzate”.  

La questione della tassazione alle imprese è un problema sempre più sentito, visti anche i fortissimi cali di fatturato che non consentono più al nostro sistema imprenditoriale di crescere adeguatamente e opportunamente sul mercato. Il problema per le imprese, soprattutto per quelle di nuova costituzione, è innanzitutto capire quale tributo pagare e quanto pagare, districandosi nel labirinto delle imposte tra IMU, TASI, TARI; ma anche capire come vengono utilizzate le risorse versate.

Ogni anno le Amministrazioni locali possono decidere se aumentare, abbassare o confermare le tariffe e le aliquote: monitorare queste variazioni e i relativi regolamenti – chiedendo come in questo caso interventi correttivi – permetterà all’Associazione di confermare ancora una volta la sua “mission”, ovvero di tutelare le imprese del territorio ed offrire assistenza e servizi dedicati.