PescherecciTermoliTERMOLI – Era stato accusato di aver causato l’affondamento del peschereccio ed invece il Tribunale di Larino lo ha assolto. A finire davanti al giudice frentano, A.D.G., 56 anni di Termoli, comandante di un peschereccio locale, con le accuse di danneggiamento della barca da pesca con pericolo colposo di naufragio.I fatti risalgono al 2013.

All’epoca il marittimo era stato ritenuto responsabile dei problemi all’imbarcazione poi affondata. Nel corso del processo a suo carico, sono stati ascoltati i  sottufficiali della Capitaneria di porto e tutti i testi della difesa le cui testimonianze hanno chiarito l’accaduto. Per tale motivo il pescatore è stato prosciolto dalle accuse con la formula più ampia per non aver commesso il fatto, dovuto, invece, a un caso fortuito e forza maggiore.