DAloisioRobertoAvvocato
L’avvocato Roberto D’Aloisio
TERMOLI – Minaccia di morte l’ex fidanzata non accettando la fine della relazione, la perseguita e arrivare a bruciare la sua auto. Per un 34enne di Termoli è arrivata la condanna del Tribunale di Larino a due anni e sei mesi per stalking, furto, incendio d’auto, minacce e danneggiamento. L’uomo, arrestato a dicembre 2010 dai Carabinieri, è stato ritenuto responsabile delle accuse a suo carico dal giudice Tiziana Di Nino che ha stabilito anche un risarcimento danni, da quantificare in separata sede. Il Pm Torricella aveva chiesto un anno e 6 mesi. 

“La giovane non ha avuto il sostegno di nessuna associazione o ente pubblico locale – ha dichiarato l’avvocato Roberto D’Aloisio, legale della ragazza – L’ho assistita in questa vicenda infondendole fiducia e coraggio. I risultati ci sono stati”.

Secondo gli inquirenti, l’imputato “minacciava e molestava la ex in modo da cagionarle un perdurante e grave stato d’ansia e di paura, tale da ingenerare in lei un fondato timore per la propria incolumità e costringerla ad alterare le proprie abitudini di vita”.