myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

Concorso “vigilini”: gli indagati davanti al Giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Larino. Gli avvisi di garanzia recapitati dalla Procura della Repubblica di Larino qualche tempo addietro hanno interessato l’ex Sindaco di Termoli Remo Di Giandomenico, l’ex Comandante dei Vigili urbani Ugo Sciarretta ed un dirigente del Comune di Termoli. Le accuse contestate dagli inquirenti vanno dalla concussione, al falso ideologico all’abuso d’ufficio. L’assunzione di ausiliari del traffico dietro concorso è finita sul tavolo dei sostituti procuratori frentani che aprirono un’indagine sulle modalità e criteri adottati per la selezione dei “vigilini estivi”.
Una vicenda che, all’epoca, fece molto discutere e determinò più di qualche polemica. A distanza di qualche tempo la Procura ha chiuso le indagini e chiesto il rinvio a giudizio dell’ex amministratore e delle altre due persone. Oggi il Gup è chiamato a stabilire nel corso dell’udienza se rinviare o meno al processo gli indagati sulla base delle risultanze delle accuse e delle motivazioni della difesa.

I tre sono assistiti dai penalisti Antonio De Michele, Domenico Bruno e Domenico Porfido.

Oggi, sempre davanti al Gup del Tribunale di Larino, approdano anche i farmacisti di Termoli. Nei confronti di cinque operatori è stato chiesto il rinvio a giudizio a seguito delle indagini svolte dai Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione di Campobasso che, qualche mese addietro, hanno denunciato i titolari di farmacie ma anche di due sanitarie del Basso Molise per aver chiesto ai clienti un prezzo remunerativo per alcuni prodotti in vendita rispetto ai costi stabiliti dalle tabelle dell’Asrem rimaste “paralizzate” ai prezzi di un decennio fa.

In sintesi, i rimborsi dell’azienda sanitaria alle farmacie per alcune tipologie di prodotti da vendere ad utenti meno abbienti sono inferiori ai costi di acquisto sul mercato nazionale degli stessi determinando un “gap” che i farmacisti hanno fatto rimbalzare sugli utenti. Questa la vicenda alla base dell’indagine che ha scatenato la reazione degli operatori.

Articolo precedenteGuerra di esposti tra locali serali e dancing. Scatta la raffica di controlli dei Vigili urbani. Due attività chiuse
Articolo successivoVigili urbani in via Tremiti per controlli e contravvenzioni. Le multe ammontano in totale a 600 euro. Esplodono nuove polemiche in zona. Ripuliti i contenitori