myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

GUGLIONESI _ Bonificata un’altra discarica dal comune di Guglionesi. Sulla strada provinciale che da Guglionesi porta all’ospedale nuovo di Termoli, è stata bonificata una ulteriore discarica. Eppure, appena pulita, qualche incosciente ha pensato bene di “depositarvi”, di notte,  pezzi di auto. Scopriamo con sgomento che le discariche abusive di rifiuti, sono ormai una prassi consolidata in tutta la nostra regione. Nella sola giornata del 12 c. m., infatti, abbiamo  comunicato al comune di Termoli, San Giacomo e Guglionesi altre discariche abusive e purtroppo vi abbiamo trovato ancora eternit.

Le zone più “frequentate” per la deposizione del materiale sono i fiumi,  oltre che le strade provinciali e i ponti sui fiumi e torrenti. Lungo il corso del fiume Biferno si trovano pneumatici e addirittura, a pochi metri dall’acqua, sono stati rilevati elettrodomestici e batterie di automobili. Alla base del fenomeno vi è l’assoluta non curanza, da parte di alcuni, nei confronti del territorio e di quelle zone verdi lontane dallo sguardo dei più, ma così sgradevoli agli occhi di chi le costeggia. Tuttavia, la superficialità individuale  e la disinformazione nell’atto del disfarsi di rifiuti ingombranti o pericolosi, che conduce al loro abbandono nell’ambiente piuttosto che al conferimento presso gli enti preposti, è da annoverare tra le concause del fenomeno. Gettare i rifiuti dove capita, basta che siano lontani da casa propria, sta diventando un gesto abitudinale ed impunito. La nostra Associazione attraverso l’impiego dei volontari  e di altre associazioni,  ha presentato un progetto che mira a contrastare il fenomeno delle discariche abusive presenti nel territorio del basso Molise.

Il progetto si propone di indagare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti nell’ambiente attraverso la mappatura e la conseguente georeferenziazione dei siti degradati. I territori coinvolti dall’iniziativa sono quelli ricadenti nelle municipalità di Campomarino, Petacciato, Termoli, S.Giacomo degli Schiavoni, Larino, Guglionesi, Montecilfone, Montenero di Bisaccia.Il progetto mira inoltre, a contrastare il fenomeno attraverso l’informazione e la sensibilizzazione dei cittadini e degli studenti. Chiediamo la collaborazione di tutti, compresi i mass media, a volerci segnalare le discariche abusive e inviarci foto e indicazioni utili affinché si possa combattere in modo efficace questo fenomeno che sta distruggendo il verde del ns. territorio e sta minando la nostra salute.

Il progetto vuole essere espressione di una cittadinanza attiva che si pone al servizio della comunità, che partecipa alla gestione del proprio territorio in collaborazione con le amministrazioni locali e non in contrapposizione, utilizzando lo strumento della denuncia ufficiale, solo laddove si voglia palesemente ignorare il problema.

li 13 marzo 2009

                                                                                                                                           Il Presidente                                                                                                                                         Luigi Lucchese 

Articolo precedentePubblicati gli scritti editi ed inediti di Vincenzo Cuoco, grande conterraneo di Civitacampomarano
Articolo successivoCrisi Fiat: La Fiom-Cgil cauta ma fiduciosa dopo incontro di oggi in Regione. Chiesti ammortizzatori sociali