myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

Il Vietri di Larino
LARINO _ Sembrano due semplici date, invece sono date che Larino difficilmente dimenticherà. A Campobasso il 28/11/2008, la Giunta Regionale, con delibera n. 1261, dava inizio alla prima fase di riorganizzazione sanitaria, penalizzando fortemente il nosocomio frentano. Nel frattempo a Larino, il 30/01/2009, duemila persone scendevano in piazza per manifestare, con grande senso di civiltà e rispetto, le proprie ragioni e per salvaguardare il diritto all’assistenza sanitaria del proprio territorio. Chi doveva dare una risposta a tutto questo ha taciuto, indifferente, ignorando quanti si sono sentiti colpiti nella dignità di cittadini molisani; in compenso chi doveva stare zitto ha parlato, inutilmente, cercando di minimizzare la giusta protesta come un futile motivo di campanile e strumentale a una parte politica. Intanto all’ospedale di larino già non si nasce più (soppressi i reparti di ginecologia, ostetricia e pediatria) e la Camera Iperbarica opera solo la mattina: ci si aspetta ormai il prossimo ridimensionamento drastico (già deciso) del Pronto Soccorso, della Radiologia e del Laboratorio Analisi.

L’intento e’ palese: chiudere l’ospedale Vietri, ricco di eccellenza sanitaria, di personale preparato sia sotto il profilo professionale che umano, dopo che ha operato in situazioni spesso disagevoli (la mancanza di terapia intensiva), in situazioni di emergenza (terremoto del 2002), e fin dal 1881, un’istituzione ridotta a coprire i debiti e le mancanze altrui. In virtù di quanto detto bisogna sfruttare tutte le risorse disponibili assumendosi ognuno le proprie responsabilità di competenza (amministrazione, partiti politici, associazioni e società civile), unendo le forze verso un unico obiettivo: salvare il Vietri.

                                                           Michele Palmieri, Coordinatore del Comitato per la difesa dell’ospedale Vietri

Articolo precedenteLa Giunta regionale sospende per 12 mesi gli aumenti dei canoni Case popolari. La “spunta” la proposta dell’Assessore Velardi
Articolo successivoElezioni comunali a Campobasso: il Commissario Udc Velardi candida Francesco Pilone a Sindaco di Campobasso, capogruppo del partito a “Palazzo San Giorgio”