GUARDIAREGIA _ Il WWF Molise esprime il più vivo apprezzamento per l’Istituzione della”Riserva Naturale Regionale di Guardiaregia-Campochiaro” che con i suoi 3135 ettari, diventa la più grande area protetta sul Matese molisano. L’istituzione dell’area protetta rappresenta proprio nell’anno internazionale della biodiversità, un importante riconoscimento dell’istituzione regionale alla natura del territorio dell’Oasi come importantissimo “hot spot” di biodiversità realmente tutelato.

Finalmente si conclude una prima parte di un lungo percorso di tutela della montagna matesina che conferma la bontà del progetto Oasi WWF nato 14 anni or sono a Guardiaregia, come primo esempio di natura partecipata e di azioni concrete per la protezione del Matese. Con l’occasione, anche a nome del WWF Italia e di WWF Oasi, desideriamo ringraziare tutti coloro che in questi anni hanno creduto, anche nei momenti più critici, nell’azione propulsiva dell’Oasi WWF; dai volontari del WWF Molise che hanno sacrificato giornate intere per la natura dell’Oasi, al mondo scientifico locale che ha contribuito enormemente alla conoscenza della biodiversità dell’Oasi.

Grazie inoltre alle amministrazioni comunali di Guardiaregia e di Campochiaro che si sono fattivamente adoperate per il successo dell’Oasi stessa ed un particolare ringraziamento all’Assessore all’Ambiente Muccilli che ha impresso una svolta importante per l’istituzione dell’area protetta. Naturalmente questo rappresenta solo un primo importante passo per la realizzazione di ulteriori azioni e progetti che, già dai prossimi mesi, il WWF svilupperà per la conservazione e promozione della natura della Riserva regionale di Guardiaregia-Campochiaro, confermando il territorio matesino come progetto prioritario di tutela del WWF Italia.