myNews.iT - Per spazio Pubblicitario chiama il 393.5496623 Elezioni Amministrative Termoli 2024

Circa 150 persone, sfidando il freddo di oggi, hanno sfilato per la città all’urlo di “Ora basta!” indirizzato all’Amministrazione comunale, chiamata ad occuparsi dei problemi della città e della popolazione piuttosto che pensare alla “spartizione” delle poltrone in Giunta comunale ed agli equilibri nella coalizione di maggioranza. Il Comitato Termoli Libera lo aveva detto e lo ha fatto. Intorno alle 9.30 oltre 100 residenti si sono ritrovati in Piazza Donatori di sangue da dove sono partiti con striscioni stretti in mano. Il corteo, però, è stato silenzioso, in omaggio e rispetto per il Consigliere comunale dell’Udc Antonio Salome morto ieri pomeriggio in casa dopo alcuni mesi di malattia.

Ad Antonio Salome è stata dedicata dal neo coordinatore della Democrazia Cristiana Antonio Di Rocco la manifestazione odierna di Termoli libera. Ed infatti il Comitato ha abolito megafoni ed altre strumentazioni sonore proprio in omaggio del loro collega ed amico Salome i cui funerali si svolgeranno oggi pomeriggio.
Il “plotone” di termolesi con il consigliere comunale Alberto Montano, l’Assessore regionale Gianfranco Vitagliano, il coordinatore della Dc Antonio Di Rocco in testa insieme con i presenti di comitati civici ed associazioni presenti in zona hanno sfilato per le strade del centro fino a giungere al Cinema Lumière dove si è dato il via agli interventi. Ad animare la discussione, il Presidente della Fiba-Confesercenti Pietro D’Andrea, il Presidente dell’Associazione dei costruttori, Acem Giovanni Martini, lo stesso Montano, l’Assessore Vitagliano, il Presidente dell’Acemap D’Adante. Seduto in prima fila, il Presidente della Regione Molise Michele Iorio.

Tutti hanno sottolineato le difficoltà economiche del momento ma anche le problematiche della città a partire dalla raccolta differenziata oggetto di non poche perplessità circa le modalità di esecuzione del servizio che non piace affatto ai residenti.

Per Di Rocco l’attuale Giunta comunale ed Amministrazione è: “anticostituzionale. Oggi fanno gli assessori persone che hanno preso dai 30 ai 50 voti o addirittura non sono stati proprio eletti. Siamo governati da chi ha preso solo il 20 per cento delle preferenze perchè gli eletti stanno già a casa . Quale destino può avere Termoli. I consiglieri di minoranza hanno fatto un atto coraggioso ad andare da un notaio per dimettersi.

Forse Greco è buono a fare il deputato ed il senaotre, ma il sindaco? Come può un sindaco affermare: mi dovrete sopportare ancora 2 anni e mezzo. Questa manifestazione di oggi la dedichiamo ad Antonio Salome e quanto prima saranno riproposte nuove iniziative”.

I vari interventi che si sono succeduti hanno sottolineato come la città è ferma sia da un punto di vista edile che commerciale“.

Articolo precedenteIl Presidente della Confcommercio Basso Molise Montesanto “bacchetta” il Sindaco Greco. “Auspico maggiore considerazione dell’Amministrazione comunale per le tematiche del commercio, turismo e imprenditoria”
Articolo successivoMastella, “leader” dell’Udeur si candida con il Pdl alle Europee mentre a Termoli lo stesso partito appoggia il centro sinistra.

11 Commenti

  1. AVETE SCOCCIATO!
    FINALMENTEEEE….!
    Era ora……ci tocca andare a votare e poi ci ritroviamo con gente che NON abbiamo votato o ke fa il comodo loro IGNORANDO COMPLETAMENTE IL POPOLO!!!!!
    BASTAAAA!!!!!! ANDATE A CASA VOSTRA……..CHE NON E’ TERMOLI!

  2. La plastica è contenta
    Con l’alibi della crisi e con le tasche vuote (le nostre) l’unica novità che vediamo è il proliferare della plastica: bidoni della differenziata da tutte le parti, rotonde improvvisate con barriere di plastica, cassette di polistirolo galleggianti nelle acque del porto, buste svolazzanti tra mercati e mercatini cittadini…se piantano anche le palme di plastica potranno eliminare il dannoso punteruolo rosso! Perchè li volete mandare via!

  3. Auguro a TERMOLI LIBERA di fare tesoro di quanto accaduto negli ultimi 4 o 5 decenni nella nostra città per non correre il rischio di produrre una ennesima falsa rinnovazione di metodo. Voglio dire che prima si è andati avanti con assai poca democrazia perchè non si condivideva niente con la stanza del potere che però decideva in quanto radicato nel territorio ed ha prodotto in qualche modo un piccolo progresso per molti e grandi progressi per pochi. Ultimamente mi pare che di progressi non ce ne sia per nessuno, forse perchè la qualità delle forze in campo non è all’altezza del compito o forse perchè gli ostacoli messi in campo dalla parte avversaria (quelli radicati nel territorio) sono stati determinanti. Auspico, quindi, che i tempi siano maturi per una VERA DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA concreta dove gli obiettivi che contano sono ad esempio i servizi per la famiglia (asili nido, scuole ben tenute e funzionanti, trasporti pubblici adeguati), lavoro (per tutte le categorie, nessuno escluso, anche integrando gli stranieri), qualità della vita (pulizia della città, ordine sociale, parchi pubblici degni di questo nome, associazioni cittadine assegnatarie di locali e spazi per produrre buone idee migliorative, eventi culturali, scientifici e sportivi), la fruizione della città da parte delle varie generazioni con soluzioni pensate ad hoc (bambini, giovani, studenti, meno giovani ed anziani). Insomma una rivoluzione di ampio respiro che consideri Termoli non come un posto chiuso (ad uso dei soli Termolesi che parlano il dialetto di Termoli) ma una città aperta verso il futuro. Forse è questa la Termoli Libera ?

  4. l’illusione e la ciecità di vedendolo , non accorgersi di viverla!
    siete tutti dei poveri illusi
    chi oggi e’ al potere non è in grado di governare, e chi vorrebbe andare al potere non è in grado di andarci…per cui è incavolato
    questa è l’unica ed amara verità, chiuque va “li” lo fa’ per i suoi tornaconto null’altro, e chi scrive nei blog lo fa o perchè è amico di una fazione o lo è dell’altra, sperando di poter avere qualcosa semmai il proprio amico di turno andra’ al potere, la realtà è che chi ha qualcosa da fare non si butta in politica, ma chi non ha nulla da fare, non ha di meglio da fare se non il buttarsi a capofitto nella politica, oggi si manifesta contro greco, ieri si è manifestato contro le centrali turbogas (((per le quali buona parte della destra è ancora inquisita…mi pare mytermoli che questo corrisponda al vero e non avendo fatto i nomi ti prego di lasciare questo commento, altrimenti vorra dire che il direttore è sfacciatamente ed acriticamente di parte, e che poi non si dica che la stampa e’ libera , li ha i padroni eccome se li ha!!))), e cosa è cambiato?? migliorati i servizi ? NO migliorate le sostanze delle casse comunali ? NO, aumentati gli occupati ? NO…quindi… si è manifestato a vuoto..:!
    Oggi si manifesta…?, ma è domenica! purtroppo nevica e non si puo’ andare al mare, ma si sta meglio a casa con i figli che in giro con 4 trattori ed una pompa per il cemento a raffreddarsi le chiappe…
    che tristezza…. meno male che il buon Dio ha riserbato per noi tutti la giusta morta, arriva sempre per le persone piu’ buone, am alla fine arriva pure per quelli che si credono immortali!…avere piu’ tempo significa avere piu tempo per rilfettere, ma prima o poi anche quello finirà e che si sappia in giro Dio non ammette manifestazioni ipocrite di piazza!
    buona domenica

  5. 2 trattori, 1 betoniera (rigorosamente senza logo), 1 motrice di tir, qualche consigliere che seguiva a debita distanza (quasi di nascosto) e un centinaio di persone a codazzo della “MANIFESTAZIONE”… C’ erano più vigili e carabinieri che “MANIFESTANTI”… magra figura… sono tutte qui le persone che non vogliono Greco?

  6. no martini?, no party!
    come già detto poche ore fà, prima dell’inizio della manifestazione, è tutto un bluf, provate a guardare le foto della manifestazione e capirete … si, mandiamo via questa amministrazione e questo sindaco … e poi?, a chi diamo l’onore di organizzare l party?; considerato che il martini c’è, e per di più è anche invecchiato … ammesso che la giunta si sciolga, poi che facciamo un’altra manifestazione per mandar via in blocco questi distruttori di sacrifici, certezze, e tutto quanto qusta terra ha di buono? … meditiamo amici, meitiamo e buona domenica a tutti, buoni e cattivi …

  7. manifestazione fallita : la destra non conta nulla neppure per i suoi sostenitori, forse adesso si accorgono che se si candidano non li votano neppure i loro parenti stretti, la gente si è rotta le …. di destra e di sinistra
    Soluzione per far ripartire termoli ? far fuori tutti i dirigenti che non fanno nulla,e uno in particolare imposto dal sindaco in persona, ma molti gia’ c’erano da prima che i rossi arrivassero al potere, ma poi ci sono pure molti dipendenti….. soluzione : all’americana arriva un nuovo presidente fuori tutti!, purtroppo in Italia i sindacati non lo permettono , quindi tenetevi questa bella italia.
    tesi :
    4 gatti infreddoliti in giro per termoli a caccia di topi che non ci sono,
    antitesi :
    si so magnati pure quelli, solo che se ne erano dimenticati
    Conclusione :
    gli organizzatori uno in particolare, oltre ad essere stato fatto fuori (diciamo pare) da una miriade di partiti oggi sono stati fatti fuori pure dalla popolazione termolese,
    ma lo avranno capito
    secondo me NO e secondo voi??

  8. comunque chiunque va li lo fa solo per propri interessi e poi voi non appartenete alla vecchia leggistatura vi conosciamo gia. il presidentissimo berlusconi si e finalmente accorto della crisi di noi poveri personaggi operai ecc.

  9. Povera Termoli
    Sono il vostro santo protettore e ci tengo in modo particolare per i pescatori. Sono custodito nella bella Cattedrale e da li ho visto tutto… dal XXII secolo Termoli è stata governata da cani e porci, saccheggiata, depredata, incendiata ma mai ha subito una devastazione tanto grave. Dalla FIAT in poi, salvare qualche anima pentita è una grossa impresa anche per me che sono santo…