La statua di Benitto Jacovitti
Termoli, corso Nazionale: la statua di Benito Jacovitti tornata al proprio posto dopo l’atto vandalico di questa notte.

TERMOLI – Non c’è pace per la statua dedicata al noto fumettista italiano, originario di Termoli, Benito Jacovitti, presa di nuovo di mira dai vandali. Nella nottata la scultura in bronzo, situata lungo Corso Nazionale, realizzata dall’artista Michele Carafa ed inaugurata l’8 agosto del 2018 che ritrae Jacovitti seduto su una panchina mentre fuma un sigaro, è stata staccata dalla base in pietra lanciandola al suolo da un gruppo di giovani. Un ragazzo poco dopo l’ha vista a terra ed ha tentato di rincorrere i teppisti, filmando il tutto con il suo cellulare, pubblicandolo subito sui social.

Questo il commento di Michele Carafa sui social: “Stanotte ancora barbari in azione, credo non sia necessario aggiungere altro se non constatare il grado di inciviltà e ignoranza di questi ragazzi e ringraziare il mio ex alunno che ha tentato di inseguire, filmare i responsabili ed allertato le forze dell’ordine”.

Sull’atto vandalico sono in corso le indagini dei Carabinieri di Termoli che si avvarranno delle immagini delle telecamere presenti di fronte la scultura, posizionate dal Comune di Termoli proprio per scongiurare i vandali.

Non è, infatti, il primo episodio di teppismo che accade contro la statua di Jacovitti. Oltre un anno addietro, a dicembre 2019 tre giovani minorenni furono identificati ed uno denunciato per danneggiamento aggravato dalla Polizia municipale di Termoli per aver staccato il sigaro.