ViaCannarsa asfalto
La strada asfaltata in viia Saverio Cannarsa
TERMOLI – Dopo 50 anni, l’Amministrazione comunale presieduta dal sindaco avv. Angelo Sbrocca è riuscita, dove tutte le altre hanno fallito, a riqualificare via Cannarsa, una strada in parte PRIVATA. Il tutto è stato possibile grazie alla perseveranza di questi nostri EROI intenti in modo forsennato nel perseguire il bene comune. L’unica nota dolente è rappresentata dall’invito fatto dal consigliere Orlando: “adesso non controllate in modo spasmodico i lavori in corso sperando di trovare dei difetti per attaccare l’amministrazione attuale”.


Dopo 50 anni si trova la soluzione alle ataviche problematiche che attanagliano le strade PRIVATE e l’iter amministrativo lo vogliamo segretare. Decisamente NO. Fateci partecipi in modo da consentire, anche alle future Amministrazione, di poterlo adottare. Si legge sulla pagina facebook del comune di Termoli che: su via Cannarsa, in particolar modo è stato necessario risalire alla fattiva proprietà della strada al fine di poter riportare l’iter amministrativo e appaltare il conseguente intervento.

La verità è un’altra, e non va ricercata nelle dichiarazioni del consigliere Orlando il quale sostiene che l’Amministrazione di cui lui fa parte ha acquisito la strada PRIVATA, considerato che il Consiglio comunale, ad oggi, non si è ancora pronunciato. Lo stesso Consiglio che ha sancito le regole di acquisizione (D.C.C n 87 del 27/11/2012). Per questi motivi, voglio sperare, visto l’ URGENZA, che l’acquisizione l’abbia adottato la Giunta comunale.

Dopo oltre 4 anni di Amministrazione SBROCCA e la stipula di un MUTUO di 500.000 euro che verrà restituito in 20 anni pagando una rata semestrale di oltre 15.000 si è riusciti a stendere 2/3 cm di asfalto su 30 tratti di strade oltre l’aggiunta di questo ulteriore pezzettino (via Cannarsa) non possiamo che ringraziare i cittadini termolesi per questo ulteriore sacrificio.

Ciro Stoico

1 commento

  1. SuperMario
    … e come disse Marx: “La strada per l’inferno è lastricata di buone intenzioni”

Comments are closed.