TERMOLI _ Droga “fai da te”: è quanto hanno scoperto i Finanzieri della Tenenza di Termoli, al termine di serrati controlli nel centro della cittadina adriatica. I Militari hanno infatti individuato e sequestrato una pianta di marijuana alta oltre un metro e mezzo, coltivata con cura in un’abitazione occupata da due giovani.

I ragazzi (D.G. M., 22 anni originario di Cerignola-FG- e T.V., 22 anni originario di Castel di Sangro –AQ-) sono stati segnalati alla competente Magistratura di Larino per le ipotesi delittuose previste e punite dal D.P.R. nr. 309/90, in materia di coltivazione e traffico di sostanze stupefacenti. Le operazioni di perquisizione hanno interessato l’intero immobile e le relative pertinenze e sono state supportate dall’impiego di unità cinofile.

La pianta avrebbe prodotto circa un chilogrammo di marijuana, per un valore commerciale “da strada” riconducibile a sette/ottomila Euro.
La droga così prodotta, avrebbe alimentato il mercato dello spaccio nell’area bassomolisana. L’attività di servizio è stata preceduta da un capillare monitoraggio del territorio, finalizzato a raccogliere spunti ed indizi nello specifico settore dei traffici illeciti in materia di stupefacenti.

Numerose pattuglie hanno infatti operato preliminarmente, avvalendosi di appostamenti, pedinamenti ed altra riservata attività di intelligence. Al vaglio degli inquirenti restano pertanto numerosi elementi che nei prossimi giorni saranno oggetto di approfondimento investigativo.