CAMPOBASSO _ L’Italia dei Valori al Parlamento europeo, in collaborazione con il partito francese Modem e sotto l’egida del Gruppo dei Liberali e Democratici (ALDE), lancia oggi la seconda edizione di una tre giorni di Scuola europea di formazione che riunirà circa 200 giovani italiani e francesi al Parlamento europeo per affrontare temi cruciali all’ordine dell’agenda europea. Anche l’Italia dei Valori del Molise partecipa all’importante progetto. La delegazione molisana è giunta questa mattina alla volta di Bruxelles. “Ci aspettiamo molto da questa tre giorni – ha dichiarato il responsabile del Gruppo Giovani IdV molisano, Stefano Mancinelli – Un’esperienza importante di confronto con politici di grosso calibro e con i tanti ragazzi che parteciperanno all’evento. Sarà anche un’occasione per fare rete con tutti gli altri gruppi giovani presenti sul territorio nazionale”.

L’Italia dei Valori è un partito in forte espansione su tutto il territorio nazionale – sottolinea il coordinatore regionale idv molise, Giuseppe Caterina, e’ anche un partito che sta investendo sulle generazioni guardando alle politiche dell’Europa”. Interverrà nella giornata di oggi, in apertura dei lavori, il presidente dell’IdV, Antonio Di Pietro, che presenzierà alle ore 14:00 ad una conferenza stampa per rispondere sul programma della formazione.

Domani, Giovedì 1 luglio, si discuterà di ‘Europa verso il mondo’ con Enrico Pieri, sopravvissuto al massacro di Sant’Anna di Stazzema, di ‘libertà di informazione’ con il giornalista Loris Mazzetti, di ‘economia e ambiente’ con l’eurodeputata francese Sylvie Goulard e di ‘legalità’ con il magistrato Piergiorgio Morosini. La scuola di formazione si concluderà venerdì 2 luglio con gli interventi, oltre degli europarlamentari IdV, del presidente del gruppo ALDE Guy Verhofstadt e dal portavoce nazionale IdV e vice-presidente dell’Eldr (partito dei liberal-democratici europei) Leoluca Orlando.

IdV Molise