VENAFRO _ “Nel nuovo progetto politico del Partito della Nazione, ci credo pienamente, sono certo che esso potrà rappresentare la valida alternativa all’attuale sistema, per me sbagliato, di fare politica”, sono le considerazioni di Raffaele Cotugno, vice presidente del Consorzio di Bonifica della Piana di Venafro che ha aderito alla costituenda formazione di Centro, entrando a far parte del gruppo politico che a Venafro fa capo al Consigliere Regionale Massimiliano Scarabeo.

La mia scelta scaturisce dalla voglia di impegnarmi per favorire una politica più vicina alle necessità della gente, non mi interessano i giochi di potere, voglio dare il mio contributo per la mia Città e per la mia Regione. Ho potuto verificare l’impegno sul territorio da parte del consigliere regionale Massimiliano Scarabeo, ne ho apprezzato le capacità politiche, la caparbietà nel raggiungere gli obiettivi, l’umiltà di porsi e proporsi su questioni importanti per il territorio e per i cittadini e questo, ha fatto si, che la mia scelta diventasse ancora più motivata”.

Imprenditore agricolo con ruolo di vertice nel Consorzio di Bonifica della Piana di Venafro, Raffaele Cotugno entra a far parte, pienamente, nell’organico del gruppo che fa capo al Consigliere Scarabeo, uno dei primi politici Molisani che fin dalla fase costituente ha contribuito alla nascita del Partito della Nazione nella nostra regione. L’adesione di Raffaele Cotugno arriva in un momento importante della fase organizzativa del Partito nel Molise e in Italia “mi piace precisare che aderisco al Partito della Nazione, al suo progetto politico, alla dichiarata voglia di cambiamento scaturita in questi anni di analisi e confronti, per far parte di un partito nuovo e non di una rivisitazione di qualcosa di vecchio”.

Raffaele Cotugno