SabellaVincenzo ComuneTermoli
Al centro Vincenzo Sabella, consigliere di maggioranza al comune di Termoli
TERMOLI – “Qualcuno dica a Selvaggia Lucarelli che se può dormire serena e tranquilla a casa Sua, come tutti noi, e se fortunatamente in Italia non abbiamo avuto attentati è proprio grazie all’intesa attività investigativa delle nostre forze dell’ordine che diligentemente non tralasciano nulla”.

Replica così, il consigliere comunale di maggioranza Vincenzo Sabella a Selvaggia Lucarelli che in un post su facebook, ha commentato la sua dichiarazione di voler chiamare le forze dell’ordine dopo aver visto alcuni musulmani che pregavano a Termoli su un marciapiede vicino una scuola.

“Ricordo, che pochi mesi or sono, nella vicina Foggia è stato arrestato un marocchino per “istigazione al terrorismo” e la stessa cosa è avvenuta nella vicinissima Campomarinoha proseguito Sabella -. Fortunatamente le forze dell’ordine non ascoltano i buonisti e vanno avanti nel compiere il proprio dovere. Non comprendo cosa c’entrino i preti pedofili che io condanno fermamente, ma è altra storia”.

Per la Lucarelli:“Il consigliere comunale di Termoli vede gente che prega per strada (vicino a una scuola!!!), e individuando il grave pericolo, fotografa e chiama la questura perché “forse si annidano delle cellule”. Ora vado alla messa della domenica e chiamo la questura, che magari in chiesa si annida qualche pedofilo”.