nasti
Antonio Nasti
TERMOLI – Continua l’operazione Mare Sicuro 2015 che vede impiegati senza sosta donne e uomini della Capitaneria di Porto di Termoli con i mezzi navali ed a terra al seguito. Tra sabato e domenica sono stati effettuati due salvataggi, la cui responsabilità del coordinamento è per legge affidata alla Guardia costiera. Sia nel pomeriggio di sabato 25 luglio che di domenica 26 luglio, gli uomini della Capitaneria sono stati impegnati nello svolgimento di operazioni di ricerca e soccorso. 

 
Nel primo caso a circa 6 miglia della costa del Comune di Lesina, sono state tratte in salvo grazie al tempestivo intervento e trasbordo sulla motovedetta 821, 4 persone di origini pugliesi che erano in balìa del mare mosso a bordo di un piccolo natante alla deriva, con motore in avaria. 
Nell’altro, invece, la motovedetta 878 ha effettuato il trasbordo di un marittimo extracomunitario bisognoso di cure mediche da una motonave da carico, battente bandiere egiziana in navigazione a circa 5 miglia dalla costa. 
Effettuato il trasbordo, il malcapitato è stato condotto nel porto di Termoli e affidato al servizio 118 per il successivo trasporto presso il San Timoteo di Termoli. La Guardia costiera termolese nel ricordare a tutti i fruitori del mare e delle spiagge di utilizzare prudenza, raccomanda di chiamare il numero verde 15.30 per ogni emergenza connessa con la salvaguardia della vita umana. “Se in mare hai bisogno di aiuto, chiama il 1530. La Guardia costiera è con te”.