ROTELLO – Picchia moglie e figlia invalida civile mentre è ubriaco per futivi motivi e solo l’arrivo dei Carabinieri scongiura il peggio. A finire in manette con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale, M.T., 63 anni di Rotello. L’uomo è stato ristretto nel carcere di Larino perchè già censito per reati analoghi.

Il sessantatreenne, per futili motivi, ieri, ha aggredito la moglie e la figlia. Ma si tratta solo l’ultimo di una serie di episodi spesso e volentieri conclusisi con il ricorso alle cure mediche da parte delle due donne. Nel corso dell’intervento di ieri sera M.T. si è opposto energicamente all’intervento dei Carabinieri che sono stati spintonati prima di riuscire a bloccarlo.

1 commento

Comments are closed.